menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il nodo dell'ampliamento del liceo: circa 200 iscritti rischiano di essere esclusi

Senza nuove aule, difficile che possano essere accettate le 400 iscrizioni

Quattro nuovi iscritti, ma circa la metà che rischiano di restare fuori se non sarà ufficializzata una scelta definitiva per l’allargamento del liceo Fermi di Aversa.

Sono numeri non di poco conto quelli che ballano sul futuro della scuola aversana finita al centro della discussione per la mancata scelta dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alfonso Golia di non proseguire nel percorso iniziato dalla Provincia di Caserta che ha previsto l’utilizzo dell’area adiacente al liceo Fermi per permettere l’ampliamento della struttura scolastica e permettere così di far fronte al numero crescente di iscrizioni che già oggi creano problemi agli studenti, costretti alle rotazioni.

Proprio nei giorni scorsi, il Partito democratico ha chiesto di verificare con la Provincia una soluzione alternativa, che vada oltre l’offerta dell’area di proprietà di Luciano Sagliocco (fratello dell’ex sindaco Giuseppe) e che tenda a realizzare nuove aule che restino di proprietà pubblica.

Ma è chiaro che questo provocherà ulteriori rallentamenti. Col rischio per 200 nuovi iscritti di non trovare più posto al liceo Fermi per il prossimo anno scolastico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento