Attualità Portico di Caserta

Sos allagamenti, 5 sindaci in pressing per i lavori al collettore

I primi cittadini inviano una missiva di sollecito alla società in house della Regione Campania

Il collettore intercomunale consortile a servizio dei comuni di Recale, Portico di Caserta, Macerata Campania, Marcianise e Capodrise finisce al centro di una missiva firmata dai sindaci a causa delle problematiche relative agli allagamenti. 

"Da diverso tempo le nostre comunità, a causa di un insufficiente inidoneo impianto di smaltimento pluviale, soffrono di sistematici allagamenti, che oltre a provocare notevoli disagi e non pochi danni sotto vari aspetti, compromettono inevitabilmente le condizioni igienico-sanitarie", scrivono i sindaci Raffaele Porfidia, Giuseppe Oliviero, Stefano Cioffi, Antonello VelardiVincenzo Negro nella lettera di sollecito indirizzata alla Sma Campania, la società in house della Regione che opera nell'ambito della tutela e del risanamento ambientale.

Una problematica che, "nonostante sottoposta ai competenti uffici da diverso tempo, ha visto finalmente l'avvio delle necessarie procedure che la Sma Campania, su disposizione della Uod Impianti e reti del Ciclo Integrato delle acque della Regione Campania, ha avviato nel 2019 effettuando le indagini di video-ispezione del tratto del collettore interessato", aggiungono i cinque sindaci. Infatti, dopo una lunga e non facile attività di sollecito esercitata da tutti i sindaci interessati, anche con diversi incontri sia presso i competenti uffici della giunta regionale e sia del consiglio regionale, "abbiamo appreso che dopo la fase di indagine e le risultanze della video-ispezione, risultano in corso le procedure per la redazione di un apposito studio di fattibilità", spiegano Porfidia, Oliviero, Cioffi, Velardi e Negro.

Pur consapevoli che le procedure per l'acquisizione di un progetto esecutivo e il necessario reperimento delle relative risorse economiche richiedono tempi e procedure lunghe, i cinque sindaci sollecitano ognuno per quanto di competenza "ad adottare tutti gli atti e provvedimenti tesi a consentire in un tempo ragionevolmente breve la realizzazione delle necessarie opere di potenziamento al fine di scongiurare la permanenza degli allagamenti che, soprattutto con le avversità atmosferiche di carattere temporalesco-violento, costituiscono un'emergenza nell'emergenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sos allagamenti, 5 sindaci in pressing per i lavori al collettore

CasertaNews è in caricamento