Capua finisce sott'acqua. "Esposto in Procura: ora qualcuno paghi per i danni" | FOTO

Una giornata infernale e l'avvocato Barresi annuncia la nuova denuncia

“Le piogge di questi giorni, hanno messo in risalto il problema dei tombini e delle caditoie, ostruiti, trascurati e bisognosi di urgentissimi interventi, per l'igiene e la sicurezza dei cittadini”’. A denunciarlo è l’ex candidato sindaco Roberto Barresi. “Proprio i mancati interventi di manutenzione, hanno determinato l’allagamento abbondante, con conseguente caos ed impraticabilità, di numerose vie della città. A ciò si aggiunge che le fogne stanno sversando liquami inquinanti direttamente nel fiume Volturno” ha sottolineato il leader del movimento politico civico “Insieme per Capua”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato ha preannunciato subito che lunedì presenterà un articolato esposto alla Procura della Repubblica per i danni ed il disastro ambientale in atto: “La totale incuria dei cialtroni dell’attuale amministrazione comunale ha fatto si che tantissime strade di Capua e S.Angelo in Formis sono oggi  pericolosamente allagate, oltre che ad essere in uno stato pietoso, con sporcizia, degrado ed  impresentabilità  ovunque. Già un anno fa, nell’agosto 2019 e, cioè, subito dopo l’insediamento di quest’amministrazione comunale inutile ed incapace, il nostro Movimento “Insieme per Capua” aveva segnalato il problema a chi tanto male ci amministra e ci danneggia, chiedendo di voler intervenire come per legge, ma nulla fu fatto dai cialtroni in questione. Il risultato, peraltro scontato, fu che, alle prime piogge autunnali di settembre/ottobre, le strade di Capua si trasformarono in pericolose “piscine”, con evidente pericolo per la pubblica incolumità di pedoni ed automobilisti. Inoltre, anche un mese e mezzo fa e, precisamente il 9 agosto scorso, a mezzo post, comunicazioni sui social e comunicazione formale, avevamo rinnovato l’invito a far pulire tombini e caditoie. Anche in questo caso l’amministrazione, impegnata in concerti per i soliti noti, selfie a go go e videosermoni  inutili, inconcludenti e vuoti, se ne è altamente fregata. Chissà, forse il branco di incapaci sperava che qualche cittadino volontario, magari con qualche “ nobile e  generoso contributo” di qualche candidato alle elezioni regionali, provvedesse ad attivarsi al posto suo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento