Dottoressa aggredita, Topo: "Più sorveglianza in pronto soccorso"

Il segretario Cimo punta il dito contro la Direzione Sanitaria: "Medici esposti a vili aggressioni"

Filippo Topo

La CIMO, sindacato di categoria della Dirigenza Medica, attraverso il segretario di sezione dell'Asl Caserta, Filippo Topo, condanna l'aggressione subita dalla collega al Pronto Soccorso di Marcianise durante il suo turno di lavoro.

"E stato un vile atto che mina la sicurezza e la serenità di chi, con abnegazione, svolge la sua professione in un momento particolarmente difficile per la Sanità. Non è sicuramente l'unico caso perché episodi del genere stanno diventando frequenti presso il presidio ospedaliero marcianisano. Più volte questa segreteria, ha segnalato al Direttore Sanitario le difficoltà ma soprattutto la mancanza di sicurezza nell'espletamento dell'attività, interrompendo più volte l'esercizio di pubblico ufficiale per sedare gesti di intemperanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A complicare ancora di più le cose - prosegue Topo -  oltre la mancanza di una guardia giurata H 24, anche i lavori che si stanno effettuando nel Pronto Soccorso che rendono ancora di più esposti gli operatori sanitari a queste vili aggressioni e gesti di intemperanza da parte dell'utenza. Auspico che il Direttore Sanitario ne prenda atto chiedendo una sorveglianza continua, e soprattutto che concerti con le organizzazioni sindacali, un piano che non esponga il personale di turno alle aggressioni verbali e fisiche durante i lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento