rotate-mobile
Attualità Marcianise

Agenzia di pratiche auto sospesa ingiustamente: il Tar boccia la Provincia e 'blocca' la sanzione

L'Ente ha applicato la punizione massima in assenza di condotte recidive precedenti: "Fatto mal governo del potere di applicare sanzioni"

Il Tar boccia la Provincia di Caserta e revoca la sanzione della sospensione per 6 mesi emessa nei confronti di un'agenzia di pratiche auto di Marcianise. 

Il provvedimento era stato adottato dall'Ente dopo che, in seguito ad un controllo, erano emerse inadempienze relative agli obblighi per l'esercizio dell'attività, con una denuncia presentata all'autorità giudiziaria e l'applicazione della sanzione della sospensione dell'agenzia per 6 mesi. 

I giudici dell'ottava sezione del tribunale amministrativo di Napoli, però, hanno accolto la richiesta di sospensione della sanzione presentata dai legali dell'agenzia, gli avvocati Mariano Omarto e Antonio Nunziante, che hanno impugnato il provvedimento. Per il Tar la sanzione sarebbe eccessiva.

La normativa in materia, infatti, prevede sanzioni progressive che vanno dalla mera ammonizione fino alla sospensione dell'attività di 6 mesi nei casi di "reiterazione della condotta illegittima". Nel caso dell'agenzia, invece, non si ravvisa "alcun comportamento recidivante" precedente. Per cui la Provincia di Caserta, scrivono i giudici, avrebbe fatto "mal governo del potere conferitole dall’ordinamento di individuare la sanzione da applicare in concreto optando per la sanzione più grave".

Una sanzione che, inoltre, "è suscettibile di arrecare un grave ed irreparabile pregiudizio" e "non solo per le implicazioni economiche negative". Per questo l'istanza cautelare di sospensione della sanzione è stata accolta, con la revoca della sospensione dell'attività in attesa della trattazione di merito che è stata fissata fra sei mesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenzia di pratiche auto sospesa ingiustamente: il Tar boccia la Provincia e 'blocca' la sanzione

CasertaNews è in caricamento