Il Comune affida il palazzetto per un anno e la maggioranza si spacca

Il gruppo 'Io Amo Mondragone' chiede la revoca della delibera

Il sindaco di Mondragone Virgilio Pacifico

Scoppia la bufera in maggioranza a Mondragone per l’affidamento di un anno del Palazzetto dello Sport e della palestra Buonarroti alla ASD Centro Basket Mondragone di cui è presidente Fabio Rallo. Un affidamento diretto approvato dalla giunta il 10 agosto e che ha consegnato le due strutture già da lunedì 17 all’associazione sportiva fino al 31 luglio 2021 in cambio del pagamento dei costi delle utenze, della manutenzione ordinaria e per l’attività di custodia e vigilanza. Un affidamento diretto approvato dalla giunta presieduta dal sindaco Virgilio Paciifco su proposta del vice Francesco Lavanga che, però, ha diviso la maggioranza. Il gruppo di ‘Io Amo Mondragone’ ha infatti chiesto ufficialmente il ritiro della delibera con una lettera inviata al sindaco di Mondragone il 12 agosto con la quale “ha comunicato al sindaco la più totale disapprovazione politica, sia nel metodo, che nel merito del deliberato. Rispetto al primo, trattasi evidentemente di una delibera, della quale si ignorano scelta e contenuto, perché mai discussi o affrontati, sia in sede politica che istituzionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispetto al merito, continua la nota, "appare necessario e doveroso evidenziare, a parere degli scriventi, oltre il profilo di dubbia legittimità dell’atto - che sfugge alla potestà regolamentare che all’art.8 stabilisce l’affidamento della “Concessione in gestione di impianti a rilevanza economica” deve essere espletata con procedura ad evidenza pubblica - l’assenza di qualsivoglia necessità o urgenza che giustifichi un affidamento temporaneo, trattandosi di un mero atto di gestione non vincolato e/o subordinato a termini perentori, tanto meno di un deliberato propedeutico a particolari procedure per cogenti attività di governo della città. Pertanto, si chiede al Sindaco e ai responsabili del “Patto Civico”, un ulteriore supplemento di prudenziale attenzione e riflessione politica, affinché si possa procedere al ritiro della delibera, facendo seguire un regolare bando di gara per l’affidamento del bene comune, quale il palazzetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento