Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità Aversa

Il ‘grande accusatore’ di Graziano e Fiorenzano rischia di finire sotto processo

Fissata l’udienza preliminare dopo la denuncia per calunnia. Aveva accusato il consigliere regionale di voto di scambio

Stefano Graziano e Pasquale Fiorenzano

Aveva accusato l’allora consigliere regionale del PD Stefano Graziano e l’attuale consigliere comunale di Aversa Pasquale Fiorenzano di voto di scambio, denunciando alla polizia di aver ottenuto la promessa di una assunzione in cambio di un appoggio elettorale alle ultime amministrative di Aversa. Ora Luigi C., 37 anni, rischia di finire sotto processo per calunnia. L’indagine è partita dopo la denuncia presentate dagli stessi Graziano e Fiorenzano. L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 14 ottobre al tribunale di Napoli Nord.

Tutto il caos attorno alle ultime elezioni amministrative scoppiò quando l’uomo, con tanto di screenshot delle presunte conversazioni su Facebook, che, poi, si sono rivelate fasulle. Nel corso delle indagini, grazie al lavoro della polizia postale, si è scoperto, infatti, che in realtà il profilo dal quale sarebbero stati inviati i messaggi del consigliere regionale era stato gestito dallo stesso accusatore. Quest’ultimo, dunque, avrebbe creato il profilo e scambiato i messaggi per poi denunciare il consigliere regionale. E neanche i messaggi ed i contatti avuti con gli altri indagati avrebbero fatto emergere fatti atti a dimostrare un coinvolgimento nell’accordo ‘contra legem’. Per questo motivo il sostituto procuratore Patrizia Dongiacomo aveva chiesto al gip di chiudere le indagini con un’archiviazione che è poi arrivata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ‘grande accusatore’ di Graziano e Fiorenzano rischia di finire sotto processo

CasertaNews è in caricamento