rotate-mobile
Attualità

Asl Caserta: intesa sul rinnovo del contratto collettivo nel comparto Sanità

Trovati accordi su varie problematiche, tra cui i tempi di vestizione e svestizione, la pausa pranzo e il sistema di misurazione della performance. L'indennità di pronta disponibilità passa da 1,80 a 3 euro

L'Asl di Caserta ha sottoscritto l’ipotesi di contrattazione collettiva integrativa: CCNL 2019/2021 Comparto Sanità. Erano presenti per la Parte Pubblica il Direttore Amministrativo Giuseppe Tarantino; il Direttore UOC GRU Concetta Cosentino; il Dirigente Amministrativo Dip. di Prev. Rossana Cautillo; il Dirigente Amministrativo Del. Rel. Sindacali Maria Antonietta Quarto; il Dirigente Responsabile UOSD CUP, Liste di attesa e ALPI, Giustino Pignata ed il Funzionario Amministrativo Giovanni della Corte. Mentre le Organizzazioni Sindacali erano rappresentante da FP CGIL, Ciro Vettone; CISL FPL, Nicola Cristiano; UIL FPL, Mario Falco; FIALS, Salvatore Stabile; NURSING UP, Rosa Nuzzo.

Le materie oggetto del contratto integrativo sono state: Sistema delle relazioni sindacali; Vestizione e Svestizione; Banca delle ore; Pausa pranzo; Modalità di attribuzione del DEP; Sistema di Misurazione della Performance; Indennità di pronta disponibilità. Il Nuovo Accordo sul sistema delle relazioni sindacali prevede che l’azienda si impegni ad intraprendere e promuovere relazioni sindacali basate sui principi di partecipazione consapevole, dialogo costruttivo, trasparente e reciproco rispetto dei diritti ed obblighi nonché prevenzione e risoluzione delle problematiche ponendo in essere ogni comportamento utile al conseguimento degli obiettivi previsti. Relativamente alla Disciplina dell’orario di lavoro, nell’ottica dell’ottimizzazione delle risorse umane e miglioramento della qualità delle prestazioni, è stata effettuata una programmazione degli istituti al fine di rendere concreta una gestione flessibile dell’organizzazione del lavoro e dei servizi. Per la questione della Vestizione e Svestizione è stata modificata la Regolamentazione dei tempi dedicati a vestizione, svestizione e passaggio di consegne con innalzamento degli stessi mediante il riconoscimento, nel rispetto del CCNL, di ulteriori 5 minuti. La disciplina di questa materia si è resa necessaria al fine di evitare contenziosi verso l’azienda.

Per la Banca delle ore, la materia è stata disciplinata al fine di una sua corretta applicazione; invece la Pausa pranzo è stata regolamentata al fine di garantire il recupero psico-fisico del dipendente. Sulla Modalità di attribuzione del Differenziale Economico di Professionalità si è valorizzato l’apporto di ogni lavoratore al fine di remunerare il maggior grado di competenza professionale acquisito dal personale dipendente nello svolgimento delle attribuzioni proprie dell’area di inquadramento. Il Sistema di Misurazione della Performance è stato adottato al fine di definire la metodologia per la valutazione della performance organizzativa e individuale, nell’ottica del miglioramento della qualità dei servizi offerti e della crescita delle competenze professionali attraverso la valorizzazione del merito adeguandolo alle esigenze specifiche della propria organizzazione. Infine l'indennità di pronta disponibilità è stata incrementata da 1,80 euro a 3 euro lordi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl Caserta: intesa sul rinnovo del contratto collettivo nel comparto Sanità

CasertaNews è in caricamento