rotate-mobile
Attualità Aversa

Cambio di casacca sul filo di lana, i conti non tornano: c'è l'accesso agli atti

I presentatori delle liste a sostegno di Farinaro chiedono di visionare la documentazione a corredo della candidatura di Dello Iacono passata da "Aversa Progressista" a "Il Centro" a meno di un'ora dalla presentazione

I presentatori delle liste della coalizione di Antonio Farinaro saranno questa mattina in Comune per procedere ad un accesso agli atti.

I rappresentanti delle liste Antonio Farinaro Sindaco, Noi Moderati, Forza Aversa e Fratelli d’Italia hanno chiesto di prendere visione ed estrarre copia degli atti relativi alla rinuncia di candidatura di Imma dello Iacono in Aversa Progressista, dell’accettazione della candidatura in "Il Centro" e dell’atto principale nonché degli atti separati della lista, nonché delle sottoscrizioni della lista con le relative autentiche e dei certificati elettorali dei sottoscrittori.

Come può una candidatura sottoscritta sabato mattina avere oltre 200 sottoscrittori? Come è stato possibile raccogliere (ed autenticare) così tante firme in meno di un’ora? Le date, poi, dell’atto principale e dei relativi allegati sono stati tutti compilati (ed autenticati) sabato mattina? Ea che ora è stato ritirato il ticket dal presentatore della lista per la consegna della modulistica? Questo quanto chiesto di verificare prima alla Commissione elettorale che comunque ha ritenuto valida la modulistica presentata. Resta comunque un ‘giallo’ relativo ai tempi dopo la ‘trasmigrazione’ della candidatura di Imma dello Iacono dalla lista Aversa Progressista con Baldascino sindaco a quella de "Il Centro per Aversa" con Franco Matacena sindaco.

Procediamo con ordine. Venerdì pomeriggio i presentatori della lista Aversa Progressista hanno consegnato in Comune l'elenco dei candidati contenente il nome di Imma dello Iacono. Il nome dell’ex consigliera ‘dissidente’ ha messo a dura prova la tenuta della coalizione con La politica che serve dell’ex sindaco Alfonso Golia pronta ad abbandonare. L’ex sindaco aveva chiesto ed ottenuto da tutta la coalizione che non fossero presenti nelle liste della coalizione ex consiglieri che determinato la fine della sua amministrazione. Mentre la Politica che serve stava ponderando la decisione di non presentare le lista, Marco Villano ed i componenti del Movimento 5 stelle stavano preparando il ‘piano B’ per scendere in campo accanto a Matacena.

Così nel pieno della notte tra venerdì e sabato, il presidente del consiglio regionale Gennaro Oliviero ha chiesto, ed ottenuto, il ritiro della candidatura ad Imma dello Iacono. L’ex consigliera comunale a meno di un’ora dalla scadenza del termine per la presentazione delle liste ha inviato una nota formale al segretario comunale Giovanni Schiano Colella di Lavinia chiedendo di essere depennata dalla lista ‘Aversa Progressista’ e pochi minuti dopo la firmato l’accettazione della candidatura per la civica ‘Il centro per Aversa’ che fa capo al consigliere regionale Salvatore Aversano.

Per questo è stato chiesto alla commissione di valutare le date di sottoscrizione della lista, quando sono stati effettuati i collegamenti tra la lista ed il candidato sindaco e quando è avvenuta la sottoscrizione della lista e la relativa autenticazione. Insomma una mole di scartoffie ritenute, al momento valide ma su cui i presentatori delle liste di Antonio Farinaro vogliono vederci chiaro. Il primo round di questa partita è andato alla lista il Centro x Aversa dopo che la commissione elettorale ha ritenuto validi gli atti, lasciando in mano al segretario comunale Giovanni Schiano l’onere della decisione. I delegati delle liste di Farinaro dopo la visione degli atti valuteranno se procedere o meno con un ricorso. Insomma la lista Il centro x Aversa resta ancora in bilico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio di casacca sul filo di lana, i conti non tornano: c'è l'accesso agli atti

CasertaNews è in caricamento