Abusi al supermercato: la municipale "sbugiarda" l'ufficio Urbanistica

Rimpallo di responsabilità tra settori comunali per l'agibilità negata alla parente di Apicella

L'imprenditrice Rosaria Monaco

Nuovo capitolo della ‘telenovela’ tra il Comune di Trentola Ducenta e l’imprenditrice Rosaria Monaco. Questa volta è venuto fuori un ‘battibecco’ tra due uffici comunali, quello di Urbanistica e quello di Polizia municipale che si sbugiardano a vicenda sui ‘presunti abusi edilizi’ riscontrati al piano terra dell’edificio di proprietà della cugina della moglie dell’ex candidato sindaco Michele Apicella.

Nel documento dell’Ufficio Urbanistica, responsabile Elena Bassolino, si fa chiaramente riferimento a controlli della “Polizia municipale” che avrebbero portato a riscontrare “presunti abusi, per i quali sono in corso delle verifiche”. Ma il comandante della polizia municipale, Antonio Parisi, non ne vuole sapere di passare come il ‘responsabile’ del diniego della SCA (e quindi dell’agibilità per un nuovo supermercato, un Decò) e scrive alla Monaco che “la comunicazione dell'ufficio tecnico, con la quale si 'scarica' la responsabilità sul personale della Polizia locale, non corrisponde a verità".

Anche perché, rivela il comandante, "è strano che la comunicazione del Condominio Viktoria (appunto un condominio) sia stata indirizzata solamente alla signora Monaco". In definitiva il comandante Parisi sottolinea che "il personale della Polizia municipale ha operato sulle segnalazioni effettuate dall'Ufficio Tecnico Area Urbanistica, tanto è vero che il personale richiamato non ha competenze tecniche a leggere e/o interpretar un progetto tecnico per la realizzazione di un fabbricato per civile abitazione o altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento