rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità Sant'Arpino

Abbattimento della scuola media. "Non ci saranno doppi turni"

Sindaco e preside:"Quando si lavora in sinergia si raggiungono obiettivi importanti"

C'è stata una riunione tra alcuni esponenti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Di Mattia e una delegazione dell’istituto comprensivo “Rocco-Cinquegrana” guidata dalla dirigente scolastica Debora Belardo. L’incontro, a cui hanno partecipato anche l’assessore ai lavori pubblici Gennaro Capasso, il consigliere delegato ai finanziamenti Ernesto Di Serio e il professore Giuseppe Limone, è stato organizzato per fare il punto della situazione sulla questione dell’abbattimento del plesso Rocco ove attualmente si svolgono le attività didattiche della scuola secondaria di primo grado. In base al cronoprogramma l’intervento inizierà alla fine di quest’anno scolastico e dovrebbe terminare per la fine del 2026. Gli alunni continueranno regolarmente le attività didattiche senza spostarsi dal complesso di via Rodari: per gli anni scolastici 2024/2026 gli studenti saranno dislocati in parte al secondo padiglione, che non sarà abbattuto, ed in parte in moduli scolastici realizzati appositamente per ospitare aule,  che saranno sistemati negli spazi esterni della scuola.

“Quando si lavora in sinergia si raggiungono obiettivi importanti come questo" hanno sottolineato i due. Durante lo svolgimento dei lavori i ragazzi non frequenteranno con i doppi turni, come hanno fatto sapere poco fa il primo cittadino e la preside, e rimarranno tutti al plesso Rocco, senza spostarsi in succursali. La dirigente, inoltre, conferma che “le attività  didattiche non subiranno nessun cambiamento e che la Rocco garantirà  ai suoi discenti tutte le attività  che hanno  reso  questo  plesso il fiore all'occhiello di Sant'Arpino e non solo dell'agro atellano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimento della scuola media. "Non ci saranno doppi turni"

CasertaNews è in caricamento