Attualità

In migliaia alla Reggia per San Lorenzo, cancelli chiusi e ressa all'ingresso

La direzione anticipa di un'ora la chiusura e scoppia la polemica

La folla di turisti davanti alla Reggia di Caserta

Quella che doveva essere una serata di festa si è trasformata in un insieme di polemiche e tensioni alla Reggia di Caserta. Per la notte di San Lorenzo si sono riversate al palazzo vanvitelliano migliaia di persone, attirate dalla possibilità di godersi il parco fresco in questa notte caldissima di San Lorenzo. Ma proprio perché la giornata invogliava, in piazza Carlo III si sono riversate tantissime persone, soprattutto non di Caserta città. Già dalle 20 vi erano file di 50 metri ai cancelli di piazza Carlo III, ma poi la situazione è degenerata poco prima delle 22 quando la direzione ha deciso di chiudere i cancelli e non permettere più altri ingresso (nonostante l'ultimo ingresso fosse stato stabilito per le 22,45). Apriti cielo. Fuori ai cancelli sono iniziate a volare accuse nei confronti dei dipendenti, con migliaia di persone rimaste deluse nell'attesa di aspettare. E c'è anche chi ha urlato un "Era meglio Felicori" per contestare la nuova gestione di Tiziana Maffei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In migliaia alla Reggia per San Lorenzo, cancelli chiusi e ressa all'ingresso

CasertaNews è in caricamento