Dal Garigliano al Volturno: si ripercorre un tratto della Via Francigena

Raviscanina - Tutto pronto per la manifestazione de I Cammini della Storia in programma domenica, 3 maggio, a Raviscanina. Infatti, la Pro Loco Rupecanina ed il Centro Sudi per il Medioevo con la collaborazione della Associazione La Pinetina...

075511_Via-Francigena


Tutto pronto per la manifestazione de I Cammini della Storia in programma domenica, 3 maggio, a Raviscanina. Infatti, la Pro Loco Rupecanina ed il Centro Sudi per il Medioevo con la collaborazione della Associazione La Pinetina aderente all'A.S.C. Sport nazionale, ha organizzato questa prima traversata del primo tratto del Sud della acclarata VIA Francigena, inaugurata il 4 maggio 2014 con l'apposizione dei Cippi marmorei su tutto il tratto del percorso definito Dal Garigliano al Volturno. La manifestazione è stata inserita nel più ampio progetto de I Cammini Europei con l'inserimento nel format della Giornata Europei dei Cammini e delle manifestazioni ufficiali di EXPO 2015. Infatti, alla manifestazione, oltre al Gruppo Trekking del Volturno e del CAI del Matese che faranno da, battistrada, parteciperanno un folto gruppo di appassionati dell'intera Europa che hanno preso contatto con gli organizzatori per rivivere appassionatamente, anche se per un tratto breve, l'ebbrezza dei pellegrini di un tempo a portarsi nei porti pugliesi per imbarcarsi per la Terra Santa. Vi è inoltre da dire che nel tratto che va da Vairano Patenora, dove partirà la manifestazione e fino al Castrum Sancti Angeli di Ravecanina, la via Francigena coincide col Sentiero di Celestino V, il Papa del Gran Rifiuto nato appunto nel Castrum di Ravecanina (vedi bolla di canonizzazione). La Pro Loco, il Centro Studi e l'A.S.C. Sport, accumunati in una unità d'intenti, stringendo il sodalizio per questo tipo di iniziative, daranno il meglio di loro stessi affinchè questo angolo meraviglioso dell'alto casertano possa assurgere al ruolo di protagonista della storia culturale/turistica/paesaggistica/religiosa che più gli appartiene. Inutile dire che anche lo stabilimento Ferrarelle di Riardo parteciperà all'iniziative fornendo la dovuta assistenza dissetante ai partecipanti.
A questo primo incontro stagionale la Pro Loco Rupecanina ha messo in cantiere altri due appuntamenti importanti prima di entrare nel vivo delle manifestazioni propriamente estive in calendario; infatti, l'11 maggio una folta delegazione si recherà all'Abbazia di Casaluce dove il Santo del Morrone è stato, nella sua missione terrena, Abate, a donare, in occasione dei solenni festeggiamenti della Madonna di Casaluce, la medaglia bronzea, coniata in occasione della peregrinatio del 29 maggio/5 gigno 2011, appunto, a Raviscanina. La stessa cosa è prevista per il 6 giugno, dove la Pro Loco Rupecanina si recherà a San Benedetto in Perillis (AQ) a donare un'altra medaglia di Celestino (in tutto ne sono state coniate in numero di trenta e queste due rappresentano la 22° e la 23° della serie). Nella Chiesa di San Benedetto in Perillis, infatti, è conservata una copia del quadro della Madonna di Casaluce che un monaco, nel 1600, spostato ad Aversa per un breve periodo di noviziato, intese copiare una copia del quadro della Madonna di Casaluce stessa e portarla con se, al suo ritorno, nella Chiesa ultramillenaria di San Benedetto.Il clou delle manifestazioni si concretizzeranno, infine, col Palio di Celestino previsto per settembre.A domenica 3 maggio, quindi, per I CAMMINI DELLA STORIA che renderanno degna di considerazione una parte del territorio casertano da tempo immemore abbandonato a se stesso.,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento