menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073119_villetta_piazzetta

073119_villetta_piazzetta

Progetto Grandi Villette: 'Cio' che vedo in citta'' scrive al Prefetto

Caserta - L'Associazione Ciò che vedo in città, nel mese di maggio del 2013 ha avviato il progetto "Grandi Villette" volto alla tutela e salvaguardia delle villette/parco giochi territoriali, poste nell'area del comune capoluogo. Primo obiettivo è...

L'Associazione Ciò che vedo in città, nel mese di maggio del 2013 ha avviato il progetto "Grandi Villette" volto alla tutela e salvaguardia delle villette/parco giochi territoriali, poste nell'area del comune capoluogo. Primo obiettivo è stato quello di rilanciare la Villetta Giaquinto meglio conosciuta come Villaggio dei Bambini, di via Galilei, per i numerosi motivi che più volte abbiamo elencato anche a mezzo stampa. Le altre villette in elenco sono quella cosiddetta di Padre Pio, la villetta di Via Acquaviva, quella di Puccianiello, ed infine quella posta nel Parco degli Aranci.
A tale scopo, ricordiamo, l'associazione ha stretto un primo sodalizio con i residenti di via Galilei raccogliendo oltre 400 firme e chiedendo quindi, con un documento ufficiale alle varie istituzioni: Sindaco, Comandante della Polizia Municipale, Comando Provinciale dei Carabinieri, Questura, Direttore Asl, una collaborazione, un tavolo di concertazione anche con altre associazioni, con i residenti e le istituzioni per fare il punto della situazione e per verificare se esistono i presupposti per agire in egual misura anche rispetto alle altre villette comunali presenti sul territorio urbano, offrendo ai cittadini tutti l'opportunità, la responsabilità e l' onore di essere attori del proprio quartiere, sentire di appartenere ad esso, e soprattutto, sentirsi sicuri e tutelati nel luogo in cui vivono. L'idea come spiegato nel documento, è quella di avviare un programma di riqualificazione utilizzando energie e risorse già esistenti, il che significa anche lavorare meglio, condividendo gli obiettivi, dimezzando le forze per costruire spazi di sicurezza e civiltà.

Ad oggi, dopo un anno, purtroppo, constatiamo, che nessuno dei soggetti su elencati ci ha contattati o quanto meno fornito una risposta alle nostre richieste. Ci rendiamo conto che la città, la provincia, il paese tutto vive una situazione non facile, sia dal punto di vista di emergenza sociale che economica, ma ci dispiace constatare che manca la volontà al dialogo, eppure abbiamo semplicemente chiesto una collaborazione a più mani con l'associazione e con residenti che si assumono l'onere di porsi come riferimento per la tutela di una struttura che è bene comune.
Ciò che vedo in città ha dunque scritto al Prefetto Carmela Pagano, allegando anche un cd completo di testimonianze fotografiche delle varie villette in questione, prese in esame.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento