menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ville comunali di Maddaloni, Cioffi (Civitas): Sono in totale abbandono

Maddaloni - In merito allo stato delle villette comunali di Maddaloni, interviene il presidente di CIVITAS è, Alessandro Cioffi, che ha trasmesso una nota stampa di seguito pubblicata integralmente:"In questi giorni ho ricevuto diverse...

In merito allo stato delle villette comunali di Maddaloni, interviene il presidente di CIVITAS è, Alessandro Cioffi, che ha trasmesso una nota stampa di seguito pubblicata integralmente:
"In questi giorni ho ricevuto diverse segnalazioni riguardanti lo stato di totale abbandono delle ville comunali ed in particolar modo di "Villetta di Piazza della Pace"; facendo un sopralluogo nel sito si è potuto constatare, la distruzione dei giochi per bambini; dagli scivoli alle altalene. Le poche fontanelle rimaste in vita non possono essere adoperate per dissetarsi, ma per farsi una doccia. L'accesso alla villa è aperto a qualsiasi centauro motorizzato che di solito sfreccia tra le aiuole, incurante della presenza dei bambini. La vasca dove un tempo vi erano i giochi d'acqua, oggi vi è il totale degrado, e le graninacee fanno da prato inglese. Inoltre, cosa assai più grave, questi, da essere oggetti preposti sia per il divertimento dei più piccoli e non, si sono trasformati in oggetti pericolosissimi.""Ad esempio - continua Cioffi - i giochi vengono utilizzati dagli adolescenti: perciò un bimbo trova difficoltà a salirci e più delle volte questi in orari serali quando ancora vi sono i bambini, mettono in atto un vero e proprio momento di intenso flirt, senza alcun preoccupazione. Come già detto prima, la vegetazione che circonda la villa è in stato di abbandono totale. Considerazione assai più preoccupante è che non si tratta di un caso isolato: questo punto di svago per i bambini ed i giovani della nostra città è solo uno degli esempi, perchè se spostiamo l'attenzione anche presso le altre ville, la situazione è identica se non peggiore."

Una situazione imbarazzante per la città ed il rischio per i tanti bambini che frequentano questi luoghi, diventa indispensabile mettere in sicurezza questi luoghi."Alla fine della nota stampa, Cioffi precisa:"Il mio intervento da Presidente dell'associazione Civitas non vuole essere una polemica o un puntare il dito contro nessuno, bensì vuole essere da stimolo per una prossima azione amministrativa più pratica ed efficace.
Altrimenti continuando così, la situazione peggiorerà ogni giorno di più, rendendo sempre più difficoltoso e dispendioso per le casse comunali il ripristino.Visto che ad oggi le ville comunali vengono normalmente utilizzate dai cittadini nonostante il completo stato di distruzione delle stesse, a mio avviso dovrebbero essere momentaneamente interdette all'uso (oserei dire il minimo da fare in attesa di un eventuale ripristino) perchè manca il benchè minimo criterio di sicurezza. Tutte le attrezzature ludiche sono sostanzialmente danneggiate e per di più il loro utilizzo potrebbe creare incidenti alle persone; questo è un problema che riguarda l'intera collettività."Inoltre la sicurezza deve essere allargata ad una attenta analisi dei luoghi, dove, più di una persona denuncia, la presenza di pusher che spacciano incontrollati, e l'assenza di luminosità nelle ore notturne che creano momenti propiziatori per rapine. Seppure esiste un sistema di video sorveglianza, la cittadinanza che si reca in questi luoghi non si sente sicura, proprio perché esso non è attivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    "Amianto interrato", sequestrato complesso residenziale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento