menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
070343_Stella-Campomaggiore_Maria-Chiara-Parisi_Antonia-Boccia

070343_Stella-Campomaggiore_Maria-Chiara-Parisi_Antonia-Boccia

'Camminando nel sociale' arriva a Capodrise: dialogo e integrazione

Capodrise - Un'altra realtà associativa si è affacciata sul panorama sociale di Capodrise. Si tratta di "Camminando nel sociale", presieduta dall'ex cancelliere Carlo Lubrano. Operativa da un paio d'anni, ha una sede a Napoli, in via Provinciale...

Un'altra realtà associativa si è affacciata sul panorama sociale di Capodrise. Si tratta di "Camminando nel sociale", presieduta dall'ex cancelliere Carlo Lubrano. Operativa da un paio d'anni, ha una sede a Napoli, in via Provinciale delle Breccie, e una a Marcianise, in via Marte, arteria strategica perché è al confine con il comune di Capodrise, territorio nel quale non si esclude che l'associazione possa, tra breve, aprire un'altra "base operativa". Vicepresidente del sodalizio e referente per la provincia di Caserta è Maria Chiara Parisi, giovane attivista di Capodrise: «Il nostro motto - dice - è "La legalità è libertà". Non può esserci giustizia sociale, infatti, senza l'attenzione agli ultimi e senza l'educazione alla legalità». Il gruppo, composto prevalentemente da ragazzi e da donne, ha già attivato vari sportelli: quello per la legalità, quello per le violenze domestiche, quello per la promozione dell'immigrato e quello per l'umanizzazione della pena detentiva. «I nostri servizi - aggiunge la Parisi - s'ispirano alla piena applicazione dei principi costituzionali e, in particolare, degli articoli 3 e 27». Obiettivo di "Camminando nel sociale" è di contribuire a diffondere la cultura della legalità e della sicurezza, la cui assenza in molte aree della Provincia rappresenta un grave ostacolo allo sviluppo sociale e alla crescita economica. La realizzazione di questo traguardo passa anche attraverso la promozione di progetti concreti, la sperimentazione di nuove metodologie di dialogo e d'integrazione, l'individuazione sul campo di buone pratiche e l'attivazione di percorsi virtuosi di sensibilizzazione della popolazione. «La scommessa vera, in un Paese che si professa democratico come l'Italia - conclude la Parisi -, è quella di formare le giovani generazioni alla cultura della legalità e del rispetto per l'altro, che è unico ma mai diverso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento