menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legambiente: 'E' allarme rosso: ai criminali del pane non interessa cosa si mangia ma quanto si mangia'

Napoli - " I continui sequestri delle forze dell'ordine a cui va il nostro plauso, dimostrano che siamo davanti ad un fenomeno allarmante che dura da anni che mette a rischio la salute dei consumatori, mina l' economia di un prodotto di eccellenza...

" I continui sequestri delle forze dell'ordine a cui va il nostro plauso, dimostrano che siamo davanti ad un fenomeno allarmante che dura da anni che mette a rischio la salute dei consumatori, mina l' economia di un prodotto di eccellenza e arrichisce la criminalità. Per un forno sequestrato ce ne sono già dieci pronti ad accendersi, basta: un garage o un sotterraneo oppure un piccolo magazzino, un forno, delle pale e soprattutto l'autorizzazione degli "amici" che contano. I criminali del pane non rispettano le regole, a loro non interessa cosa si mangia ma quanto si mangia e non importa se in questo modo si rovina il mercato di un vero prodotto d‟eccellenza Facciamo appello i consumatori della domenica a non comprare dai venditori improvvisati , da quelli presenti in strada: non alimentiamo una domanda che genera offerta illegale. Solo se la moneta buona scaccia quella cattiva i panificatori onesti che sono la maggior parte, possono continuano a produrre e sfornare la loro qualità in forno ." In una nota Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania sui sequestri di panifici abusivi nel napoletano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento