rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Animali

Come gestire le passeggiate con il cane in caso di maltempo: trucchi e consigli

Il cane ha bisogno di uscire durante la giornata, ma come fare in caso di maltempo? Ecco alcuni consigli utili

La passeggiata per il cane è un momento della giornata davvero indispensabile, non solo perché in questo modo può soddisfare i suoi bisogni fisici, ma anche perché può interagire con i suoi simili.

Il momento della passeggiata è un’occasione importante per incontrare altri pet e interagire con loro; è proprio in questo momento che il cane può affinare i suoi sensi, scoprire nuovi odori e fare nuove esperienze, anche di gioco.

L’uscita con il cane è importante anche per rafforzare il legame con il padrone, trascorrendo del tempo insieme, e per fare attività fisica, allenare i muscoli, sgranchire le zampe e mantenersi in forma.

Ma come fare in caso di pioggia, freddo e maltempo? Ecco alcuni consigli utili per non rinunciare alla passeggiata con Fido.

Passeggiare con il cane: perché farlo anche con la pioggia

La passeggiata per il cane è fondamentale, si tratta di un momento al quale non bisogna rinunciare anche in caso di pioggia e freddo. 

Ma come ci si può organizzare? Innanzitutto, è bene sottolineare che gli amici a 4 zampe non hanno paura del maltempo, quindi la soluzione è organizzarsi in modo da poter garantire e gestire la passeggiata anche con la pioggia o il vento.

Inoltre, l’uscita per i pet non è legata soltanto ai bisogni fisiologici, ma è un modo per stare all’aria aperta, per giocare, esplorare, muoversi e scaricarsi.

passeggiata-inverno-cani-2

Consigli per uscire con il cane in caso di pioggia

In caso di pioggia o vento, il consiglio è organizzarsi al meglio non solo con l’ombrello per il padrone, ma anche con accessori per pet; un esempio sono i cappottini e gli impermeabili in grado di mantenere il cane caldo, asciutto e con una temperatura corporea adeguata.

Ecco alcuni consigli per uscire con Fido anche con il maltempo:

  • organizzare la passeggiata quando la pioggia è più debole e il vento meno forte
  • optare per una zona più riparata e coperta, ad esempio una via alberata che può filtrare la pioggia, oppure una strada dove proteggersi sotto balconi e tettoie in caso di pioggia battente
  • scegliere indumenti waterproof come l’impermeabile oppure un cappottino per cani, in modo da evitare che si bagni o che prenda troppo freddo
  • acquistare gli ombrellini che si attaccano direttamente al collare, in modo da riparare Fido dalla pioggia

Come comportarsi quando il cane tira al guinzaglio

Come asciugare il pelo del cane bagnato

Una volta tornati a casa è fondamentale asciugare il pelo del cane con phon e accappatoio, non solo per proteggerlo dai malanni stagionali ma anche per evitare che il pelo bagnato emani cattivi odori.

La prima cosa da fare è asciugare bene il dorso, il muso e le orecchie soprattutto se lunghe, per poi procedere con il resto del corpo comprese le zampe.

Per un’asciugatura ottimale è fondamentale utilizzare un asciugamano e passarlo sul pelo, con movimenti delicati e cercando di frizionare bene tutto il manto. Insomma, una specie di massaggio che, oltre a rilassare il pet, stimolerà la circolazione sanguigna. 

Se il cane è di taglia piccola o con pelo corto l’asciugatura sarà molto più semplice e veloce; in caso di cane dal pelo lungo e di taglia grande, invece, oltre all’asciugamano occorrerà procedere con il phon.

Se oltre all’asciugatura si vuole effettuare una pulizia più profonda, è necessario fare il bagnetto; il consiglio in questo caso è di utilizzare sempre uno shampoo specifico idoneo a manto e cute.

Consigli per lavare correttamente i cani

Cane bagnato: eventuali problemi da affrontare

Uscire con la pioggia e il cane, come abbiamo visto, è fattibile e non occorre rinunciare alla passeggiata perché basta semplicemente attrezzarsi in modo adeguato. E' bene ricordare che un pet bagnato non si ammala, a patto che una volta tornato a casa venga ben asciugato e riscaldato.

Possono, purtroppo, presentarsi eventuali problemi se il cane è anziano oppure è delicato o ha già delle patologie che lo rendono debole. Ecco quali sono i problemi che possono verificarsi in caso il cane resti bagnato a lungo:

  • Polmonite e febbre: possono verificarsi se il cane resta a lungo tempo bagnato e in caso di freddo eccessivo
  • Nodi: soprattutto se hai un cane a pelo lungo, il contatto con l'acqua può favorire la comparsa di nodi; quindi, il consiglio è pettinarlo regolarmente
  • Problemi della pelle: i cani hanno uno strato di protezione naturale sopra la pelle, ma il contatto prolungato con l'acqua può portare a problemi di secchezza per questo occorre asciugare il manto in caso di pioggia oppure proteggerlo con un impermeabile idoneo
  • Problemi ai cuscinetti: i cuscinetti sono duri e resistenti, ma è sempre opportuno rimuovere l'umidità in modo da non favorire la comparsa di funghi o ipersensibilità. Quindi, dopo una passeggiata sotto la pioggia la prima cosa da fare è asciugare bene le zampe di Fido.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come gestire le passeggiate con il cane in caso di maltempo: trucchi e consigli

CasertaNews è in caricamento