rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Animali

Il Mastino Napoletano: caratteristiche fisiche e temperamento di uno dei molossoidi più massicci

Il Mastino Napoletano è un cane di taglia molto grande, dalla corporatura possente e massiccia. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa razza

Il Mastino Napoletano è un molossoide di grande taglia, dall’aspetto dolce e tenero per via delle numerose rughe che ricoprono tutto il corpo.

Questo cane è nato come cane da guardia e da caccia, ma oggi è un perfetto animale domestico molto fedele e protettivo nei confronti della sua famiglia.

Scopriamo tutto quello che c'è da conoscere su questa splendida e particolare razza.

Origine e storia del Mastino Napoletano

Il Mastino era utilizzato in origine come un cane da guardia negli accampamenti romani, e come cane da caccia per la selvaggina.

Ha origini molto antiche, basti pensare che ai tempi dell’Antica Roma, il Mastino era un animale molto diffuso; successivamente, quando gli Spagnoli conquistarono l’Italia del Sud questa razza fu incrociata con i perros da presa tipici della penisola iberica.

Per tale ragione, ancora oggi è usato il soprannome di “cane ‘e presa” proprio per riferirsi al Mastino Napoletano.

Caratteristiche fisiche del Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano è un molossoide di grande taglia. Solitamente, può raggiungere anche i 75 centimetri e può arrivare a pesare anche fino a 70 chili, soprattutto i maschi; mentre, le femmine sono leggermente più piccole e possono raggiungere i 50/60 chili.

Ciò che caratterizza maggiormente questo pet, è il suo aspetto “rugoso”; infatti, questa razza ha numerose rughe su tutto il corpo, ed è proprio questa caratteristica a renderlo simpatico e molto dolce.

La corporatura del Mastino è pesante e massiccia, con il muso schiacciato tipico dei cani brachicefali, come il Carlino

Ultimo, ma non per importanza, questo pet tende a sbavare molto, caratteristica da non sottovalutare se si desidera adottare un Mastino Napoletano.

Carattere del Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano nasce come cane da guardia, per questo tende a difendere la sua proprietà e le persone a cui vuole bene. Ha un comportamento vigile, ed è una razza molto intelligente, nobile e maestosa.

Non è un cane aggressivo o mordace se non vi è un motivo di pericolo. Ha un forte senso della famiglia, ed è molto attaccato e fedele al suo proprietario.

Questo pet è ideale anche in una famiglia con bambini, poiché è docile e buono con un istinto protettivo molto forte. L’unica accortezza in caso di bambini è fare attenzione alla stazza del Mastino, che è molto importante e ingombrante.

Non è un gran amante dell’attività fisica, infatti, si muove con estrema calma e senza fretta. Non ama lo stress e il nervosismo, e predilige ambienti tranquilli e poco affollati.

Maine Coon: caratteristiche di una delle razze di gatti più particolari

Cura e salute del Mastino Napoletano

Come tutti i brachicefali, il Mastino può sviluppare problemi respiratori causati dalla sua brachicefalica.

Quindi, è fondamentale evitare sbalzi di temperatura e tenerlo al riparo dalle temperature elevate; soprattutto durante la bella stagione è bene evitare le passeggiate nelle ore più calde e soleggiate.

Può sviluppare anche la displasia dell’anca e del gomito, e patologie alle palpebre e agli occhi.

Inoltre, le rughe che ha sul volto potrebbero causare micosi e dermatiti.

Per quanto riguarda l’alimentazione, invece, il Mastino Napoletano deve seguire un’alimentazione regolare e sana da associare a un’adeguata attività fisica giornaliera. Il motivo? Tende al sovrappeso che potrebbe causare un sovraccarico delle articolazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mastino Napoletano: caratteristiche fisiche e temperamento di uno dei molossoidi più massicci

CasertaNews è in caricamento