Impianto Stir, Magliocca: "Ridurremo l'impatto ambientale sul territorio limitrofo"

Dal prossimo anno riduzione della tariffa di smaltimento applicata ai comuni

Il presidente della Provincia Giorgio Magliocca, insieme con i consiglieri provinciali Raffaella Zagaria, Gianluigi Santillo, Luigi De Cristofaro, Stefano Di Grazia, Alessio Dello Stritto e Maurizio Vincenzo Di Chiara, ha visitato questa mattina lo Stir di Santa Maria Capua Vetere, l’impianto di trattamento dei rifiuti indifferenziati di proprietà della Provincia.

Magliocca ha anche incontrato il CdA della società Gisec, che gestisce l’impianto, affidando allo stesso due obiettivi: l’ulteriore riduzione dell’impatto ambientale, che il complesso delle attività dell’impianto ha sui comuni limitrofi; procedere verso la riduzione della tariffa di smaltimento dei rifiuti applicata ai comuni, che è attualmente pari a circa 200 euro a tonnellata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Già dal prossimo anno - ha precisato Magliocca - immaginiamo di determinare una piccola ma significativa riduzione della tariffa, che consentirà ai comuni di ridurre la Tari pagata dai cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento