menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101115192930_cold

20101115192930_cold

Si rinnova l'antica tradizione della Festa del Ringraziamento

Santa Maria Capua Vetere - Ieri Domenica 14 novembre si e' rinnovata per gli agricoltori di Coldiretti Caserta l'antica tradizione della Festa del Ringraziamento, con l'appuntamento al Duomo di Santa Maria Capua Vetere, l'organizzazione...

Ieri Domenica 14 novembre si e' rinnovata per gli agricoltori di Coldiretti Caserta l'antica tradizione della Festa del Ringraziamento, con l'appuntamento al Duomo di Santa Maria Capua Vetere, l'organizzazione dell'evento e quindi l'ottima riuscita, e' stato curato dal presidente Pasquale Papale e dal consiglio della locale sezione Coldiretti, in particolare il vice presidente Antimo Di Monaco, supportati dal Segretario di Zona Giuseppe Di Micco.
Alla Santa Messa, cuore della giornata, e' stata celebrata alle ore 11,30 dal Monsignor Don Antonio Pagano con la collaborazione di Don Francesco Pappadia, il quale nella sua omelia ha detto:
"La Giornata di Ringraziamento per il lavoro dei campi, per la terra e i suoi frutti, ha un duplice significato ,rendere grazie a Dio per l'annata appena trascorsa e rivolgere a Lui una sentita supplica per l'anno di lavoro, di semina e di raccolto che comincia, iniziare un'annata agraria affidandola a Dio ci aiuta mantenere viva la passione per il nostro lavoro ed il rispetto per l'uomo e per la terra. Quella terra che non è solo degli agricoltori, ma, essendoci stata affidata, deve essere curata e mantenuta nel tempo come bene prezioso per tutta la comunità".

Questa giornata, dichiara il Presidente provinciale della Coldiretti Tommaso De Simone, è anche l'occasione per manifestare solidarietà con tutti gli uomini che lavorano a contatto con la terra nei vari ambienti,per riflettere sui problemi del creato,che va custodito con amore. E' anche un appello di forte responsabilità,a vari livelli, perché tutti si facciano carico dei problemi sempre più impellenti riguardo al futuro della terra. Non dobbiamo mai dimenticare che la terra è Dio,pur se posta nelle mani dell'uomo,perché la governi. E' un messaggio che assume particolare significato per l'emergenza ambiente che in provincia di Caserta si sta affrontando. Alla fine si è proceduto alla benedizione dei circa 40 trattori presenti nella piazza Matteotti, antistante il duomo, il saluto delle autorità, ed un momento di intrattenimento e festa in piazza organizzato da Coldiretti.
Erano presenti tra gli altri: il Sindaco di Santa Maria Capua Vetere Giancarlo Giudicianni, Vice Sindaco Francesco Fabozzi, Consiglieri Comunali Giovanni Campochiaro e Paolo De Riso, Ass. Agli Eventi Gerardo Di Vilio, con il Direttore Generale del Comune Michele Castaldo , l'Assessore all' Agricoltura della provincia di Caserta Ettore Corvino, per la Coldiretti provinciale ,il presidente Tommaso De Simone ,il direttore Marcello De Simone ,il vice presidente Generoso Marrandino,il consigliere Marco D'Amico ed il vice direttore Felice Fabozzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento