menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana Atrani, Geologi campani: 'Una task - force di geologi volontari per monitorare il territorio'

Positano - "Questa mattina , l'Ordine dei Geologi della Campania ha ufficializzato per le vie brevi ad alcune delle autorita' preposte la disponibilita' a dare vita ad una task - force di geologi volontari per monitorare il territorio e il post –...

"Questa mattina , l'Ordine dei Geologi della Campania ha ufficializzato per le vie brevi ad alcune delle autorita' preposte la disponibilita' a dare vita ad una task - force di geologi volontari per monitorare il territorio e il post - evento ad Atrani". Lo ha annunciato il vicepresidente dell'Ordine dei Geologi della Campania, Francesco Peduto. "Cinquantasei anni sono trascorsi inutilmemente perche' Atrani e' uno dei comuni interessato dalla tragica alluvione del 1954 che colpi la costiera Amalfitana e Salerno con oltre 300 morti. Infatti la dinamica di quanto accaduto nelle ultime ore - ha proseguito Peduto - e' identica a quella del 1954". Duro e chiaro Francesco Peduto. "Come e' possibile - ha proseguito il vicepresidente - che a distanza di 56 anni e dopo le tragedie di Sarno , dopo quanto e' accaduto in Campania, in Calabria, in Sicilia , possano continuare a ripetersi tali eventi? Questo e' quanto mi chiedo".
"Dopo le leggi che avrebbero dovuto sancire un diverso approccio culturale al problema del dissesto idrogeologico - ha proseguito Peduto - mettendo in primo piano la prevenzione e gli interventi non strutturali e' grave che si siano ancora avute tragedie di questo tipo . Come e' possibile che il presidio territoriale, che e' stato attivo a Sarno ed in quei paesi colpiti dalle frane del 1998, sia stato messo nel cassetto e non venga esteso agli altri comuni compreso Atrani dove si possono avere , come si sono avuti , eventi alluvionali di questo tipo?". Costante l'impegno dell'Ordine Regionale dei Geologi della Campania nel tentativo di sensibilizzare alla prevenzione ed il suo vicepresidente, Francesco Peduto ha ricordato "ancora una volta la necessita' di avere il geologo, medico condotto del territorio quale efficace misura di prevenzione e di presidio territoriale. Inoltre questo ennesimo evento testimonia l'attualita' del convegno sul Dissesto Idrogeologico in Italia, voluto dagli Ordini Regionali dei Geologi e svoltosi a Roma nel mese di Giugno . In quella sede e' stato evidenziata alle istituzioni e alle autorita' politiche intervenute, la necessita' di attualizzare le leggi di intervento in materia di dissesto idrogeologico. Da allora nessuna novita' ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento