menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convegno di presentazione di Eco- schools al liceo scientifico e classico Quercia

Marcianise - Grande attesa per il convegno di presentazione di "Eco- schools", progetto per la sensibilizzazione e l'educazione ambientale rivolto ai giovani studenti, che si terrà nella mattina di sabato 6 febbraio presso il liceo scientifico e...

Grande attesa per il convegno di presentazione di "Eco- schools", progetto per la sensibilizzazione e l'educazione ambientale rivolto ai giovani studenti, che si terrà nella mattina di sabato 6 febbraio presso il liceo scientifico e classico "Quercia".
A fare da padrone di casa, Diamante Marotta, dirigente scolastico dell'istituto di via Gemma che, insieme a tutti i suoi ragazzi, docenti e numerosi genitori, accoglierà i relatori. Interverranno: il sindaco Antonio Tartaglione, il suo vice Paride Amoroso, l'assessore al Territorio, Ciro Costagliola, il dirigente dell' U.s.p. di Caserta, Vincenzo Di Matteo; il professore Lucio Coppola e la dottoressa Carmen Carrello della Seconda Università degli Studi di Napoli; il rappresentante della Coldiretti, Franco D'Amore; nonché il referente dell'Itcg " Lener", Giovanni Brancaccio. E' prevista anche la partecipazione di Andrea Rinelli, coordinatore nazionale della FEE (Fondazione per l'Educazione Ambientale)
Presente anche l'on. Domenico Zinzi, a cui saranno affidate le conclusioni del convegno. Modera il consigliere comunale Giulio Salzillo, referente del progetto.

Il parterre dell'auditorium sarà riservato ai delegati dei numerosi istituti scolastici e delle associazioni che hanno aderito all'iniziativa, nonché ai rappresentanti del locale governo che intenderanno partecipare all'evento. Il Comune ha deciso di porsi quale ente coordinatore dei vari soggetti coinvolti, che hanno risposto positivamente ed in massa, creando una rete dalle molteplici maglie.
Sulla stessa lunghezza d'onda anche il dirigente scolastico Marotta, che ha dichiarato: "Tale iniziativa sposa in pieno la nostra visione di educazione ambientale rivolta agli studenti, perché coniuga sapientemente l'apprendimento della teoria con l'attività pratica. La nostra scuola è da tempo impegnata su questo fronte, e già da tempo i nostri ragazzi hanno portato avanti progetti che potessero da un lato apportare un contributo alla comunità per la salvaguardia del territorio e dall'altro favorire l'adozione di comportamenti sostenibili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento