menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiati gli operatori del servizio Anti Incendio Boschivo regionale

Napoli - Nella piazza esterna all'ingresso della Mostra sono stati premiati dalla Regione Campania gli operatori del Servizio Anti Incendio Boschivo regionale, alla presenza di una delegazione di Corpo Forestale, Protezione Civile, Vigili del...

Nella piazza esterna all'ingresso della Mostra sono stati premiati dalla Regione Campania gli operatori del Servizio Anti Incendio Boschivo regionale, alla presenza di una delegazione di Corpo Forestale, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Uncem e Sma Campania. La Regione, con l'assessore all'agricoltura Gianfranco Nappi e i dirigenti Giuseppe Allocca e Gennaro Grassi, ha fatto il punto sulla stagione appena conclusa sul versante degli incendi, lodando "l'eccezionale impegno profuso nelle cinque province dagli uomini dell'Aib, che oggi lavorano per la Regione così come per le Comunità Montane, ma entro l'inizio dell'anno prossimo getteremo le basi per la creazione di un vero e proprio Corpo Regionale dell'Anti Incendio Boschivo". Inoltre Nappi ha annunciato che la Giunta Regionale decreterà la data del 5 dicembre come "Giornata Regionale dell'Anti Incendio Boschivo". Presenti all'evento anche Giampiero Sanfilippo del Dipartimento Nazionale Protezione Civile, e i comandanti regionali di Corpo Forestale e Vigili del Fuoco, Fernando Fuschetti e Salvatore Perrone.

I dati
Nel 2009 l'Aib è intervenuto con successo su 3966 incendi, di cui 2611 in superficie boscata. La superficie interessata dai roghi (2902 ettari), con dati aggiornati al 30 settembre, fa registrare un trend positivo rispetto al 2008. Questa la ripartizione per territorio degli incendi boschivi: Avellino 275, Benevento 289, Caserta 373, Napoli 485, Salerno 428, Sant'Angelo Lombardi (centro operativo distaccato) 237, Vallo Lucania 523.

COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA, UN NETWORK TRA REGIONE, CITTA DELLA SCIENZA E SISTEMA CAMERALE. INTESA CON LA BOSNIA SULLA RICERCA IN AGRICOLTURA
Stamani, durante il convegno "Dalla Campania il soft power del gusto", introdotto dal diretto re generale di Città della Scienza Edoardo Imperiale, con la partecipazione degli assessori regionali Gianfranco Nappi (Agricoltura), Nicola Mazzocca (Ricerca) e Mariano D'Antonio (Bilancio), è stata firmata una lettera di intenti tra Regione Campania (Settore Studio e Gestione Progetti Ue e Rapporti con i Paesi europei ed extra-europei), Citta della Scienza spa e Assocamerestero (presidente Augusto Strianese) per la costruzione di un network di collaborazione nel campo della cooperazione interregionale e dell'apertura internazionale del sistema Campania.
Con quest'intesa la Regione Campania, nell'ambito delle attività di Cooperazione territoriale europea (obiettivo 7.2 del PO FESR), individua in Assocamerestero e nel sistema delle CCIE associate una rete di interesse strategico e operativo per lo sviluppo delle proprie attività Gli ambiti in cui le parti intendono collaborare sono i seguenti: Individuare buone prassi da promuovere e trasferire nei rispettivi territori regionali; verificare la possibilità di attivare progetti tra di loro complementari nell'ambito dei programmi di cooperazione territoriale europea o a valere su altre risorse nazionali o europee; Favorire la creazione di network e la partecipazione della Campania a reti istituzionali nei Paesi di riferimento delle Camere di Commercio Italiane all'Estero associate ad Assocamerestero. A questo scopo la Regione, tramite Città della Scienza, garantirà una serie di attività strategiche: un'informazione puntuale sulle proprie attività nel campo della cooperazione interregionale, sulle strategie, relazioni e progetti che metteranno progressivamente in campo; un canale di comunicazione diretto con le CCIE, sia tramite i servizi Europa e Desk Paese gestiti direttamente da Città della Scienza, che tramite gli opportuni strumenti di comunicazione a distanza; verifica d'intesa con Assocamerestero, dell'esistenza delle condizioni necessarie per avviare antenne operative di contatto in uno o più Paesi ove siano presenti le CCIE associate.
Contestualmente, nell'ambito della tavola rotonda "Modelli e contenuti per una nuova Cooperazione. L'esperienza della Bosnia", l'assessore regionale Nappi ha aperto ufficialmente, alla presenza dell'ambasciatore bosniaco Branko Kesic, il tavolo di collaborazione sulla ricerca in agricoltura tra Regione, Facoltà di Agraria e Veterinaria della Federico II di Napoli e Università bosniache.
"In base all'accordo - spiega Nappi - i presidi ed i responsabili dei dipartimenti di agraria delle Università di Sarajevo, Mostar e Banja Luka si ritrovano insieme con la Regione Campania come interlocutore per costruire progetti di ricerca, di trasferimento di conoscenze e di tecniche, per scambi formativi nell'insieme tesi a migliorare la qualità delle produzioni agricole di una Regione, quella bosniaca, che ha una storia antica di produzioni agricole"

INCONTRI ED EVENTI
All'Arena Centrale è stata rappresentata con uno spettacolo di marionette la "Favola del Re Faione", racconto ambientalista scritto e recitato dai bambini dell'Istituto scolastico Ruggiero di Caserta. Nel pomeriggio l'assessore regionale all'Istruzione Corrado Gabriele ha incontrato gli studenti degli Istituti Alberghieri impegnati nel Concorso di Gastronomia promosso da Terrafelix.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento