menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anspi, il vescovo e il presidente di Legambiente parlano di salvaguardia del creato

Caserta - LaSalvaguardia del Creato, la difesa della natura prima di tutto. Saràquesto il tema conduttore della Conferenza organizzativa nazionale dell'Anspi, la più grande associazione italiana degli oratori. A parlarne,in un dibattito pubblico...

LaSalvaguardia del Creato, la difesa della natura prima di tutto. Saràquesto il tema conduttore della Conferenza organizzativa nazionale dell'Anspi, la più grande associazione italiana degli oratori. A parlarne,in un dibattito pubblico, domattina, 13 novembre, dalle 9, al CrownePlaza Hotel di Caserta (ex area Saint Gobain), saranno il vescovo diCaserta monsignor Pietro Farina, insieme con il presidente nazionale diLegambiente Vittorio Cogliati Dezza, a cui sono affidate le relazionimagistrali; insieme con il presidente nazionale dell'Anspi monsignorAntenore Vezzosi, il vescovo di Amalfi, Orazio Soricelli (incaricatodel tempo libero per i vescovi campani) e la delegata Anspi per il temasociale Doriana Marin. Interverranno per un saluto anche il sindaco diCaserta Nicodemo Petteruti e l'assessore alla Qualità della vitaAntonio Ciontoli, oltre a istituzioni e parlamentari della provincia."La Salvaguardia del Creato sarà il nostro tema sociale per il 2010 -spiega monsignor Antenore Vezzosi - e la Conferenza organizzativanazionale la naturale riflessione apripista per il prossimo anno.Speriamo che in ogni oratorio ci sia attenzione per la comprensione ela difesa della natura". L'Anspi (Associazione San Paolo Italia per glioratori e circoli) conta ventimila soci in Campania, suddivisi in 170circoli; circa 300mila in tutta Italia: dai giovanissimi ai padri difamiglia. Si tratta della prima volta che scende a Sud del Tevere perun avvenimento così importante. Finora infatti la tre giorni che metteinsieme oltre 150 dirigenti dell'associazione, in rappresentanza ditutte le province italiane, non era mai andata più giù di Viterbo."Siamo molto lieti di accogliere i delegati Anspi di tutta Italia -spiegano i dirigenti campani e casertani dell'Anspi - L'Anspi può faremolto per Caserta, la Campania e il Sud". La Conferenza organizzativaandrà avanti fino a sabato 14, dopo gli arrivi di oggi. Il momentopubblico, però, è quello di domani venerdì 13; mentre sabato l'Anspidiscuterà della propria organizzazione interna. L'Anspi offre aigiovani una formazione integrale in oratorio insieme con le altreassociazioni del mondo cattolico. Dall'aiutare i giovani a crescere conlo sport all'insegnamento di un mestiere, all'educazione al cinema e alteatro o alla musica o al rispetto dell'ambiente e alla conoscenza deimedia. La Conferenza organizzativa nazionale avrà come base il CrownePlaza Hotel di Caserta, ma i delegati avranno anche modo di conoscerela città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento