menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eurocampania Agrifood: i sapori della terra dell'Irpinia a Praga

Avellino - I sapori della terra dell'Irpinia a Praga. Caciocavallo, sopressata, coppa, salsiccia accompagnati da vini come Taurasi, Fiano di Avellino, e Greco di Tufo, tutti raccontanti e degustati nella capitale della Repubblica Ceca attreverso...

I sapori della terra dell'Irpinia a Praga. Caciocavallo, sopressata, coppa, salsiccia accompagnati da vini come Taurasi, Fiano di Avellino, e Greco di Tufo, tutti raccontanti e degustati nella capitale della Repubblica Ceca attreverso il progetto di internazionalizzazione dei prodotti tipici campani messo in campo dall'assessore regionale all'Agricoltura Gianfranco Nappi. Il programma "Agrifood tour" condotto nell'Europa dell'est per far conoscere ed apprezzare anche all'estero i prodotti tipici della nostra regione,. è dunque proseguito nel weekend con una due giorni "made in Irpinia".
A rappresentare il territorio e le sue bellezze storiche, culturali e agroalimentari erano presenti a Praga Maurizio Sarno, funzionario della Camera di Commercio di Avellino e Roberto Di Meo, Presidente di Assoenologi e titolare dell'omonima azienda agricola. Di Meo ha illustrato ai convenuti, tra i quali il Segretario Generale dell'Ambasciata d'Italia a Praga, Gian Clemente De Felice ed il Segretario Generale della Camera di Commercio Italo Ceca, Livia Romani, le caratteristiche dei tre vini che rappresentano le eccellenze della Campania. Il Fiano di Avellino, che è un vino dal bouquet delicato e profumato con sentori floreali e di miele su frutto. Il Greco di Tufo, così chiamato per le estrazioni di zolfo del sottosuolo e l'apprezzatissimo vino Taurasi. "La zona di produzione di questo rosso, come Di Meo ha spiegato, si trova a nord-est di Avellino e si tratta di un vino che necessita di almeno tre anni di invecchiamento di cui uno in botti di legno mentre per la riserva Taurasi sono necessari quattro anni di invecchiamento di cui almeno uno e mezzo in botti di legno".

L'assessore Nappi ha poi con orgoglio voluto ricordare che "tutti e tre i vini irpini sono vini Docg e che il Taurasi è stata la prima Docg nell'Italia meridionale". "Tutti i vini irpini presentati durante la degustazione, come ha invece ricordato il funzionario della Camera di Commercio di Avellino, Maurizio Sarno, hanno ricevuto premi da vari guide come il Gambero Rosso, l'Espresso e Dujai'or di Asti". Molto apprezzati sono stati anche il caciocavallo presente in tre diverse tipologie, il podolico, l'irpino e l'irpino stagionato in grotta. "Per quest'ultimo la lavorazione è molto particolare, spiega il Presidente di Assoenologi, si fa invecchiare in grotte dove l'umidità è tale da lasciare sempre morbido il formaggio. Inoltre si crea uno strato di muffa, compatibile dal punto di vista alimentare, che rende il sapore di questo caciocavallo unico". Molto apprezzato anche il carmasciano, forma di pecorino che si produce in un' area piccolissima a ridosso di Rocca San Felice.
L'assessore Nappi ha poi sottolineato ancora una volta, la volontà della Regione di "avviare un progetto ad hoc per elevare la presenza dei prodotti campani nella rete distributiva della Repubblica Ceca, in particolar modo per i prodotti a marchio Doc, Dop e Docg". A tale scopo, proprio per favorire la conoscenza della nostra terra, dei suoi prodotti, della cultura e della civiltà in essi racchiusa, ha illustrato il sito www.terrafelix.regione.campania.it, un vero e proprio atlante on line, con tutti i territori della Campania presenti con l'illustrazione dei prodotti delle diverse terre. Terrafelix è il nome del grande evento che vedrà, a dicembre, l'intero sistema agroalimentare campano messo in mostra a Napoli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Processo Pineta Grande, Schiavone "rompe" il silenzio in aula

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento