menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'area produttiva ecologicamente attrezzata nel Matese

Piedimonte Matese - Nel corso di un incontro svoltosi a Piedimonte Matese, nell'aula consiliare della Comunità Montana, il Presidente del Consorzio Asi, ing. Piero Cappello, ha illustrato, ai Sindaci dei 17 Comuni dell'area matesina il progetto A...

Nel corso di un incontro svoltosi a Piedimonte Matese, nell'aula consiliare della Comunità Montana, il Presidente del Consorzio Asi, ing. Piero Cappello, ha illustrato, ai Sindaci dei 17 Comuni dell'area matesina il progetto A.P.E.A. -Matese. I progetti per le aree A.P.E.A.( area produttiva ecologicamente attrezzata) hanno una caratterizzazione fortemente innovativa dal punto di vista della sostenibilità ambientale, con particolare riguardo agli aspetti del risparmio energetico, della logistica e della tutela delle risorse ambientali. Le aree Ape a rappresentano un modello di area produttiva attrezzata il cui obiettivo strategico consiste nel ridurre al minimo l'impatto ambientale ed il consumo di risorse, basandosi sui principi propri dell'ecologia Industriale: uso efficiente delle risorse; minimizzazione degli impatti dell'area sull'ambiente; gestione delle interazioni tra ambiente e comunità circostanti. L'Apea è, pertanto, uno strumento di valorizzazione ecologico-ambientale del territorio, ma al tempo stesso un fattore di crescita della competitività del sistema produttivo. Le aree produttive dovranno essere caratterizzate da una particolare qualità ambientale, superiore agli standard normativi, ottenuta grazie alla presenza di infrastrutture, dotazioni, impianti e tecniche gestionali che garantiscano: salubrità e igiene dei posti di lavoro; prevenzione e riduzione dei livelli d'inquinamento; smaltimento e recupero dei rifiuti e trattamento delle acque reflue; contenimento e uso ottimale delle risorse energetiche; adeguata e razionale accessibilità delle persone e delle merci. Il progetto parte, non a caso, dall'area matesina, dove l'esigenza di coniugare le istanze di sviluppo delle attività produttive con la tutela delle risorse ambientali è particolarmente avvertita. L'obiettivo dell'Asi è quello di realizzare un progetto portante nell'ambito di un "accordo di reciprocità" da sottoporre alla Regione Campania per l'acquisizione dei finanziamenti e che veda la cooperazione tra tutti i soggetti istituzionali ed economici dell'area del Matese e della stessa provincia di Caserta. I tecnici del Consorzio hanno già avviato gli incontri con t utti gli Enti Locali interessati per acquisire idee e progetti con particolare riferimento a quelli che riguardano le infrastrutture di collegamento tra le realtà locali e l'agglomerato Asi del Matese che dovrà ospitare il nucleo centrale del progetto APEA. All'incontro hanno partecipato i Sindaci dei 17 Comuni dell'area matesina, il Presidente della Comunità Montana, dott. Fabrizio Pepe, il Commissario del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano, dott.ssa Lucia Ranucci, il presidente del GAL Alto Casertano, dott. Ercole De Cesare, con il consigliere delegato, prof. Pietro Cappella, il presidente della Coldiretti, dott. Tommaso De Simone, e il presidente di Confindustria Caserta, ing. Antonio Della Gatta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento