rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Ambiente Sparanise

Crisi tabacchificio: Merola incontra Senatore Giuliano

Sparanise - Stamani il già tre volte sindaco di Sparanise Antonio Merola, a capo di una ristretta delegazione è stato ricevuto a Palazzo Madama dal Senatore Emiddio Novi, coordinatore della segreteria del Presidente del Senato Renato Schifani...

Stamani il già tre volte sindaco di Sparanise Antonio Merola, a capo di una ristretta delegazione è stato ricevuto a Palazzo Madama dal Senatore Emiddio Novi, coordinatore della segreteria del Presidente del Senato Renato Schifani. Merola ha posto all'attenzione il profondo stato di crisi in cui versa il tabacchificio di Sparanise. A margine dell'incontro l'ex sindaco ha potuto registrare una positiva presa di posizione da parte di Novi che al più presto porterà il tabacchificio di Sparanise all'attenzione del Presidente Schifani. Su indicazione dello stesso Novi, Merola si è poi recato in Commissione Lavoro dove ha avuto un incontro con il presidente Pasquale Giuliano. Il senatore di Aversa ha avuto cosi modo di conoscere una serie di informazioni utili a valle delle quali si è reso disponibile ad organizzare un incontro a Roma nella sede della Commissione Lavoro qualora sindacati ed istituzioni locali lo ritengano necessario. Avranno cosi modo di portare all'attenzione del Governo la drammatica situazione del tabacchificio sparanisano. "Ancora una volta ho voluto essere concretamente vicino ai lavoratori – spiega Merola - che si trovano praticamente da soli, ad attraversare un pericolosissima crisi. La disponibilità ad organizzare un tavolo di discussione in Commissione Lavoro, frutto dei positivi incontri con il senatore Novi prima e con il senatore Giuliano poi, rappresenta un buon inizio. Ora anche le istituzioni locali, sindaco in testa, se vogliono, e sottolineo se vogliono, povranno fare la loro parte. La disponibilità per cercare una soluzione c'è, bisogna solo insistere nel tentativo di portare a casa il migliore risultato possibile per i lavoratori. I tempi a disposizione sono ristretti, ma se tutti faranno la propria parte e non abbasseranno la guardia, come è purtroppo avvenuto negli ultimi tre anni – conclude Merola – forse si riuscirà a mettere una toppa ad una situazione disperata e cominciare a parlare di riconversione industriale su un area che ha visto da sempre operare una industria attiva e lavoratori eccellenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi tabacchificio: Merola incontra Senatore Giuliano

CasertaNews è in caricamento