Martedì, 18 Maggio 2021
Ambiente

A Striscia servizio su discarica abusiva di rifiuti tossici

Casapulla - Non sono bastate le continue segnalazioni alle autorità del Comune e alle forze dell'ordine: in Via Musone a Casapulla (Ce), i cittadini esasperati e terrorizzati per la propria salute, si sono rivolti alla redazione di Striscia La...

casapulla_20080306070135

Non sono bastate le continue segnalazioni alle autorità del Comune e alle forze dell'ordine: in Via Musone a Casapulla (Ce), i cittadini esasperati e terrorizzati per la propria salute, si sono rivolti alla redazione di Striscia La Notizia che, attraverso l'inviato Jimmy Ghione, ha realizzato un servizio shock (andato in onda ieri sera) sui rifiuti tossici a cielo aperto che stanziano ormai da oltre due anni, a pochi metri dalle abitazioni del condominio Mary Park, abitato da circa cinquanta famiglie. Nel servizio si parla genericamente di Caserta, ma è evidente che il noto giornalista si trovasse sul territorio del Comune di Casapulla. Ghione è stato costretto ad indossare dei guanti in lattice ed una mascherina protettiva, a causa della presenza di rifiuti nocivi per l'uomo come lastre di amianto (materiale notoriamente cancerogeno), contenitori di composti chimici industriali, laterizi ed altre immondizie varie. Il sito si trova a pochissimi metri da un parco giochi per bambini frequentato quotidianamente e ad un passo dalle abitazioni; confina inoltre con l'autostrada A1, all'altezza dell'uscita di Caserta Nord, e si trova alle spalle di un noto centro commerciale di recente apertura.
Il rischio per la salute di tutti è altissimo ed evidente.

Sul terreno interessato dal servizio di Striscia la Notizia, ai piedi di un fitto boschetto di pioppi, pascolano abitualmente alcuni greggi di pecore, giocano bambini in libertà, si riuniscono gruppi di giovani (soprattutto nelle ore serali), passeggiano proprietari di cani con i loro amici a quattro zampe, effettuano soste per pic-nic alcuni vacanzieri di domenica e in giorni festivi, e di recente sono stati abbattuti, inspiegabilmente e senza una evidente utilità, alcuni alberi e pioppi del boschetto di cui sopra. La zona verde si trova sulla rotta di numerose specie di uccelli migratori, di passaggio verso la vicina area protetta del WWF a San Leucio. Inoltre, il fondo interessato dai rifiuti tossici, si trova a pochissimi metri dal mercato settimanale, oltre che da una zona tradizionalmente interessata da festeggiamenti patronali e da alcune fiere stagionali. Il fatto che l'intera provincia di Caserta, sia notoriamente interessata dal soffio di forti venti per molti mesi all'anno, dovrebbe far riflettere sulla portata del rischio a cui sono esposti tutti i cittadini 24 ore su 24.
Già un anno fa, un giornalista del luogo, denunciò dalle pagine della Gazzetta di Caserta, la presenza di questi pericolosi rifiuti. Nello stesso periodo, in un articolo apparso sulle pagine del quotidiano "Il Mattino", le autorità del Comune di Casapulla diedero immediata disponibilità alla veloce soluzione del problema, ma ciò nonostante, nulla è stato fatto ed il servizio andato in onda ieri sera su Striscia la Notizia non ha fatto altro che sottolineare, un pericoloso immobilismo di chi dovrebbe invece garantire responsabilmente la salute dei cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Striscia servizio su discarica abusiva di rifiuti tossici

CasertaNews è in caricamento