rotate-mobile
Ambiente Piedimonte Matese

Seminario informativo sulla Gestione dei Rifiuti

Piedimonte Matese - Il CEA (Centro di Educazione Ambientale) del Parco Regionale del Matese, in collaborazione con il Consorzio Intercomunale CE/1, la città di Piedimonte Matese, la sezione CAI di Piedimonte Matese e Legambiente, ha organizzato...

Il CEA (Centro di Educazione Ambientale) del Parco Regionale del Matese, in collaborazione con il Consorzio Intercomunale CE/1, la città di Piedimonte Matese, la sezione CAI di Piedimonte Matese e Legambiente, ha organizzato nei giorni 26, 27 e 28 ottobre 2007 un seminario informativo sulla “Gestione dei Rifiuti in area protetta”, rivolto a cittadini, amministratori, insegnanti, scuole, animatori turistici e culturali. Il seminario si è svolto in tre contesti diversi: venerdì 26, alle ore 16, presso la Biblioteca Comunale di Piedimonte Matese dove sono state illustrate le finalità del corso, lo scenario attuale e le possibili azioni da intraprendere per una corretta gestione del problema rifiuti in aree protette come il Parco del Matese. Sabato 27, invece, presso l'I.T.C. De Franchis i CEA si è svolto un incontro con gli studenti delle scuole, per dibattere con loro dell'argomento. Infine, domenica 28, nel pomeriggio, il seminario è continuato con un dibattito in Piazza Carmine, nell'ambito della festa delle associazioni in programma nel week-end. La comunità matesina è impegnata a realizzare una moderna politica ambientale strettamente connessa con il territorio, riconoscendo quale obiettivo fondamentale la conservazione, la protezione e la salvaguardia dell'ambiente per le attuali e le future generazioni. L'obiettivo principale, in coerenza con il VI programma di azione per l'ambiente della Comunità europea "Ambiente 2010: il nostro futuro, la nostra scelta", è garantire che il consumo di risorse rinnovabili e non rinnovabili non superi la capacità di carico dell'ambiente. Si prefigge inoltre, di dissociare dalla crescita economica l'uso delle risorse, migliorando l'efficienza di queste ultime e prevenendo la produzione di rifiuti. E' necessario, pertanto, sviluppare azioni che interessano l'intera filiera della gestione integrata dei rifiuti, sulla base delle priorità di intervento definite dalla normativa comunitaria e nazionale volte a:conseguire una riduzione della produzione di rifiuti e della loro pericolosità; aumentare i livelli di intercettazione delle frazioni recuperabili dai rifiuti, prioritariamente attraverso la diffusione dei "sistemi integrati" di raccolta e delle attività di riciclaggio; prevedere, almeno per quota parte del rifiuto prodotto, il recupero di energia dai rifiuti residui non altrimenti recuperabili; minimizzare il ricorso a discarica per i rifiuti non trattati e per i residui dei trattamenti; garantire l'utilizzo delle tecnologie di trattamento e smaltimento più appropriate alla tipologia di rifiuto; favorire lo smaltimento dei rifiuti in luoghi prossimi a quelli di produzione; promuovere attività di comunicazione, educazione e formazione dei cittadini e degli operatori del settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seminario informativo sulla Gestione dei Rifiuti

CasertaNews è in caricamento