menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
173453_gialli_liquami

173453_gialli_liquami

Mappatella beach ancora invasa da melma gialla nonostante l'intervento del Comune e della Capitaneria

Napoli - Un tratto di mare a ridosso della Rontonda Diaz è ancora giallo. La corrente ha spostato tra domenica e lunedì nello specchio d'acqua del lido la melma presente nel porto di Napoli. Domenica infatti alcuni punti adiacenti al molo San...

Un tratto di mare a ridosso della Rontonda Diaz è ancora giallo. La corrente ha spostato tra domenica e lunedì nello specchio d'acqua del lido la melma presente nel porto di Napoli. Domenica infatti alcuni punti adiacenti al molo San Vincenzo, erano di colore giallo-arancione. Si è trattato dello sversamento di un grosso quantitativo di olio di palma accidentalmente sversato dalla motonave cisterna "Glafkos" di bandiera greca, come ha fatto sapere la Capitaneria di porto per il quale non si registrano danni all'ecosistema marino nè alla salute pubblicaImmediatamente sono state attivate le procedure per la raccolta del prodotto sversato tramite mezzi nautici e con successiva aspirazione con autobotte per l'avvio dello smaltimento.
"Il comune di Napoli e la Capitaneria - attaccano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza - hanno lavorato anche di notte per garantire la pulizia e la messa in sicurezza della zona ed infatti in prima mattinata la spiaggia non era sporca. Il problema è che la corrente continua a spingere i liquami verso riva e già a metà giornata c'era molta sporcizia che i bagnanti pazientemente pulivano da soli. I più anziani con i bambini hanno organizzato delle squadrette che ogni ora cercano di ripulire alla meglio la spiaggia e il mare. Il residuo dell'olio di palma sversato domenica dalla motonave cisterna "Glafkos" è anche presente in grande quantità attorno al Castel dell'Ovo e alle coltivazioni di cozze devastandone l'immagine. La schiuma gialla prodotta ed il modo in cui si è sparsa per il golfo sta suscitando molte perplessità, proteste e fastidi. Ci aspettiamo che avvengano rapidamente anche i necessari controlli dell'Arpac che deve analizzare le acque e rassicurare i bagnanti in fuga. In ogni caso quello che sta succedendo è inconcepibile e chiediamo che tutti i responsabili di questa vergognosa vicenda paghino le conseguenze di quello che hanno causato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    Muore un altro paziente affetto da Covid-19

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento