Ambiente

La discarica formatasi nella zona Michitto e' stata rimossa

San Nicola la Strada - Nuovi successi per quanto riguarda le nostre segnalazioni. La piccola discarica formatasi nella zona Michitto è stata rimossa abbastanza velocemente, si presume, ad opera del Comune. Questi interventi piuttosto onerosi...

171810_micchitto

Nuovi successi per quanto riguarda le nostre segnalazioni. La piccola discarica formatasi nella zona Michitto è stata rimossa abbastanza velocemente, si presume, ad opera del Comune. Questi interventi piuttosto onerosi sopperiscono alla carenza di controlli che in una prossima riorganizzazione delle forze comunali dovranno essere presi in seria considerazione. I fondi a disposizione sono veramente esigui per cui bisogna dosarli con parsimonia e con azioni mirate. Riattivata anche la fontana all'incrocio tra via Cairoli, via Fermi, via Milano; e sono tre con quelle della Rotonda e della Villa Comunale Santa Maria delle Grazie. Ma ritorniamo alle isole ecologiche mobili di cui un esemplare è in parcheggio presso "l'isola" del cimitero. Due esemplari di queste stazioni informatizzate ecologiche mobili furono acquistate nel 2007 dal consorzio dei Comuni "CALATIA" costituito da San Nicola la Strada, San Marco Evangelista e Maddaloni con lo scopo di rappresentare quel qualcosa in più per rendere più credibile la raccolta differenziata tramite il sistema della premialità. Esse furono posizionate in Via Fermi e in via D'Andrea e fecero registrare all'epoca alte percentuali di raccolta differenziata. Poi inspiegabilmente tutto si fermò. Il riutilizzo di questo macchinario, comunque, potrebbe essere una panacea per risolvere l'annoso e costoso problema della raccolta dei rifiuti solidi urbani. In un'area adeguatamente attrezzata potrebbe consentire il deposito da parte della popolazione di tutte le specie di rifiuti (plastica, vetro, ferro, alluminio, carta, umido, indifferenziato). Ovviamente per il successo dell'operazione dovrebbe essere applicata una tariffa incentivante da corrispondere al cittadino che si rende parte diligente nel diversificare e consegnare i rifiuti. D'altra parte, le filiere che hanno tutto l'interesse a procurarsi materia prima sul territorio su cui insistono, certamente movimenterebbero il mercato trovando la loro convenienza economica e commerciale. Il tutto verrebbe a costo zero per il Comune, che troverebbe gran giovamento dalla commercializzazione della materia prima, il cui costo corrisposto dalle varie filiere, al netto del bonus versato al cittadino, darebbe un introito da impiegare per gli stipendi agli operatori ecologici, per la manutenzione delle isole e per i servizi di pulizia del paese. Sembra un racconto da fantascienza, ma non è così perché in molte parti del mondo civile le cose funzionano così. Anzi è di qualche giorno fa la notizia che a San Marco Evangelista in prossimità di un nuovo insediamento commerciale è stata istallata una macchinetta che raccoglie plastica e rilascia un buono in danaro da scontare sulla spesa del supermercato. Ovviamente è un'iniziativa privata, ma supporta la validità e la convenienza dell'operazione. E veniamo ai controlli necessari per mantenere la pulizia. Dicevamo che la discarica di mobili, sedie e varie suppellettili della Zona Michitto è stata rimossa. In un anno è la seconda volta. Se non sbaglio un "carico" fu fatto prima di Pasqua. In via Vicinale cimitero, si sta riformando il cumulo di sacchetti, mentre i bordi della circumvallazione sono costellati di ogni genere di rifiuti, presumibilmente, lanciati a volo da automobilisti, sannicolesi e maddalonesi, in corsa. A questo punto non sarebbe opportuno, da parte del Comune, ricordare anche con un manifesto, o comunque con un'informativa alla popolazione che è opportuno uniformarsi alle vigenti norme sullo smaltimento dei rifiuti, evidenziando soprattutto le sanzioni a cui vanno incontro i trasgressori? Anche questo è un metodo per scoraggiare i malintenzionati. Non basta dire : abbiamo pulito. Bisogna anche continuare con l'opera di educazione ed inculcare nei cittadini tutti quella coscienza civica-ambientale che risulta molto carente e che causa dispendiosi interventi economici, tutti a carico della collettività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La discarica formatasi nella zona Michitto e' stata rimossa

CasertaNews è in caricamento