menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
084211_mieli_in_calice

084211_mieli_in_calice

Conosciamo meglio i difetti del nostro miele, facciamolo a Galluccio il prossimo sabato

Galluccio - L'appuntamento è per sabato, 26 luglio, a partire dalle ore 9:00 presso l'Azienda Agricola "Villa Sorbo" di via Cinque Pietre a Galluccio (Ce). Un momento di aggregazione in cui si riuniranno i membri dell'Associazione Interprovinciali...

L'appuntamento è per sabato, 26 luglio, a partire dalle ore 9:00 presso l'Azienda Agricola "Villa Sorbo" di via Cinque Pietre a Galluccio (Ce). Un momento di aggregazione in cui si riuniranno i membri dell'Associazione Interprovinciali Apicoltori Casertani e Napoletani, che in collaborazione con il VolAPE (Gruppo Paritetico Cooperativo) si fanno ancora una volta promotori del mondo apistico discutendo, stavolta, dell'oro giallo delle api, in un incontro aperto a quanti siano curiosi di avvicinarsi a questo mondo.
"Il mio miele è un prodotto di qualità. E' il migliore!". Spesso assistiamo alla autocelebrazione delle proprie produzioni da parte degli apicoltori (a dir la verità è un'usanza diffusa anche in altri ambiti agricoli). Altrettanto spesso, però, quando l'interlocutore cerca di approfondire il tema, molti apicoltori vanno in difficoltà. Il concetto di qualità, infatti, e non solo per il miele, non è un valore assoluto, e molto spesso non è ben definito. Ecco perché non tutti gli apicoltori sanno rispondere correttamente alla domanda "perché il tuo è un miele di qualità? Perché il tuo miele è migliore?". Va molto peggio, poi, quando gli apicoltori si avventurano nel giudizio critico del miele della concorrenza. Quasi mai si riesce ad intavolare un ragionamento oggettivamente tecnico. La conoscenza approfondita del miele e delle tecniche di valutazione delle sue caratteristiche forse è una delle lacune più diffuse nell'apicoltura moderna. Ogni programma di assistenza tecnica non può prescindere da almeno uno spazio da dedicare alle tecniche di valutazione del miele, ai suoi pregi ed ai suoi difetti, focalizzando l'attenzione soprattutto sui parametri organolettici che possono essere valutati utilizzando i propri sensi, strumento a disposizione di tutti gli apicoltori, nessuno escluso.
Dopo i saluti iniziali del presidente AIACeNa, Mario Ambrosino e del presidente "VolAPE", Riccardo Terriaca la parola passerà a Lucia Piana, una delle più autorevoli esperte italiane, e non solo, in materia di miele e di valutazione del miele. L'intervento di Lucia Piana è un'occasione da non perdere in un'ottica di gestione della propria azienda apistica orientata al miglioramento continuo ed alla ricerca della eccellenza produttiva. In programma anche la sottoscrizione di un'intesa per il sostegno dell'AIACeNa alla Comunità del Cibo "Apicoltori guardiani dell'ape ligustica" della Condotta Slow Food Massico e Roccamonfina.


Per iscrizioni e/o maggiori informazioni, scrivere a:info@apicasertanapoli.itoppuretelefonare a Luigi 389 9828844

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lite mamma-prof ripresa in un video: “Incomprensioni superate”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento