menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
084318_rogo

084318_rogo

Variante tra rifiuti e roghi tossici: la denuncia di FareAmbiente

San Cipriano d'Aversa - La variante della Vergogna nella morsa dei rifiuti e dei roghi tossici. L'estate non ferma le mani criminali di chi appicca in continuazione incendi ai rifiuti di ogni genere sversati illegalmente su questa strada...

La variante della Vergogna nella morsa dei rifiuti e dei roghi tossici. L'estate non ferma le mani criminali di chi appicca in continuazione incendi ai rifiuti di ogni genere sversati illegalmente su questa strada; sprigionando roghi tossici di proporzioni preoccupanti per un territorio già compromesso dal punto di vista ambientale.
L'ennesima denuncia arriva da Costantino Diana e Leonardo Piccolo di FareAmbienteCasapesenna, che appena hanno notato il fumo denso e nero hanno allertato subito i vigili del fuoco, i quali essendo impegnati in altre attività non sono potuti intervenire, sono arrivati invece subito i militari dell'Ottavo Reggimento Bersaglieri di Caserta e anche dei dipendenti dell'ufficio tecnico del Comune di San Cipriano d'Aversa.
Nonostante i pompieri non sono intervenuti l'incendio è stato domato lo stesso, ed il nostro ringraziamento va questa volta agli agricoltori della zona che sono accorsi prontamente e con i mezzi a loro disposizione un cannone spara acqua utilizzato per irrigare i campi, sono riusciti a spegnere le fiamme e ad impedire che il vento potesse propagare le fiamme a tutti i rifiuti sulla strada.

I nostri agricoltori soffrono tantissimo di questo disagio e ci tengono molto a far sapere che le prime vittime di questi atti criminali sono i loro prodotti, e il loro lavoro, i nostri campi producono delle eccellenze conosciute in tutto il mondo, e che per colpa di questi ignoranti e delinquenti sono a rischio inquinamento.
La strada molto probabilmente verrà chiusa nei prossimi giorni afferma il responsabile del laboratorio, ma noi di FareAmbiente chiediamo oltre alla bonifica la riapertura immediata, l'installazione di un sistema di sorveglianza e di vigilanza 24 su 24 in modo da scoraggiare e soprattutto porre fine allo scempio ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento