menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073328_montebuglio_giuseppe_capodrise2011

073328_montebuglio_giuseppe_capodrise2011

Assessore Montebuglio inaugura l''Anno ecologico' 2013-2014

Capodrise - «L'ambiente rinasce dalla scuola». Ne è convinto l'assessore all'Ecologia del Comune di Capodrise, Giuseppe Montebuglio, che il 27 settembre, alle 11, presenterà a una platea di studenti dell'Istituto comprensivo "Giacomo Gaglione" la...

«L'ambiente rinasce dalla scuola». Ne è convinto l'assessore all'Ecologia del Comune di Capodrise, Giuseppe Montebuglio, che il 27 settembre, alle 11, presenterà a una platea di studenti dell'Istituto comprensivo "Giacomo Gaglione" la prima edizione dell'Anno ecologico. «È un progetto innovativo e ambizioso - rivela Montebuglio -, che ha lo scopo di promuovere un'idea di sviluppo sostenibile attraverso il coinvolgimento dei ragazzi, che da fruitori passivi diventano attori del cambiamento, contribuendo, con azioni concrete, a creare un ambiente sano, pulito e vivibile». In concomitanta con l'anno didattico, sarà pianificata una serie di eventi di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata, sui cosiddetti ecocomportamenti e sul riciclo. È prevista, tra l'altro, una visita didattica al centro di raccolta DM e un ecoparty conclusivo. Durante la mattina di venerdì, si procederà anche all'investitura delle Guardie ambientali volontarie e all'inaugurazione dei Punti ecodidattici, delle microisole ecologiche posizionate all'interno dei plessi scolastici, intervallate da un'esibizione del coro e delle majorette del "Gaglione". A fare gli onori di casa sarà il dirigente scolastico Maria Belfiore, che modererà gli interventi dello stesso Montebuglio, del sindaco Angelo Crescente, che con l'assessore all'Ecologia ha ideato il progetto, e di Domenico Zinzi, presidente della Provincia di Caserta, ente che ha deciso di concedere il patrocinio morale all'iniziativa. L'Anno ecologico 2013-2014 sarà realizzato grazie alla collaborazione del Centro studi "Alcide De Gasperi" di Capodrise, del laboratorio locale di Fare Ambiente, dell'Agesci di Capodrise e dell'associazione ambientalista Cruna di Recale e grazie al sostegno di alcune realtà economiche della zona. Il progetto entrerà nella fase operativa già nel week end del 28 e 29 settembre con "Puliamo il mondo", promosso in Italia da Legambiente. Armati di ramazza, guanti e mascherine, gruppi di volontari e amministratori comunali si daranno appuntamento il sabato, alle 8.30, in piazza Unicef, nel rione San Donato, e in via Mercurio, nel rione Marte, e la domenica, alla stessa ora, al parco "Gianni Rodari", nel rione Portento, per fare incetta di cartacce. «Con l'Anno ecologico - chiarisce Montebuglio - inseriremo in un unico piano strategico tutte le attività per il miglioramento dell'ambiente e della qualità della vita nel Comune di Capodrise, con la partecipazione di studenti, insegnanti e genitori». Questa forma di didattica non convenzionale creerà i presupposti di una nuova "cultura ecologica" tra i banchi di scuola e consentirà ai ragazzi di applicare le conoscenze acquisite in modo pratico e responsabile, sia in casa che negli spazi pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento