Ambiente

Giornata mondiale dell'acqua, workshop a Piedimonte

Piedimonte Matese - "Nuove tecnologie per il monitoraggio delle aree e dei prelievi irrigui per la gestione efficiente delle risorse idriche" è il titolo dell'interessante workshop in programma per oggi martedì nell'auditorium di Largo San...

072549_acqua_gironata_2014

"Nuove tecnologie per il monitoraggio delle aree e dei prelievi irrigui per la gestione efficiente delle risorse idriche" è il titolo dell'interessante workshop in programma per oggi martedì nell'auditorium di Largo San Domenico a Piedimonte Matese, e promosso dal Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano e dall'Istituto Nazionale di Economia Agraria (Inea) per celebrare su scala nazionale la Giornata Mondiale dell'Acqua. L'iniziativa che si colloca nell'ambito delle varie iniziative organizzate a livello locale, nazionale e internazionale su "Water & Energy", il tema scelto dall'Unesco per questo 2014, sarà ospitata dall'Ente consortile guidato dal Presidente Prof. Pietro Andrea Cappella quale riconoscimento del suo impegno che da anni profonde nella ricerca di moderni sistemi per l'irrigazione, tanto da collocarsi all'avanguardia per le innovative metodologie utilizzate per razionalizzare l'uso dell'acqua, in primis il telecontrollo, e raggiungere il massimo risultato in termini di rapporto tra acqua ed energia in agricoltura. La giornata di studio e di lavoro, curata in collaborazione con il partenariato del progetto Irrisat (Regione Campania Psr 2007-2013 Mis.124 HC), Bio Intelligence Service, l'Universidad De Castilla La Mancha e con il patrocinio del comune di Piedimonte Matese, si svilupperà attraverso tre sessioni, aperte dal saluto di benvenuto del sindaco Vincenzo Cappello, dalla relazione introduttiva del Presidente Cappella e dalla presentazione del tema del convegno nel quadro europeo a cura di Anna Osann dell'Universidad La Castilla e Sarah Lockwood della Bio Intelligence Service, mentre a Gian Marco Dodaro dell'Inea toccherà tratteggiare il quadro tecnico e normativo nazionale. La prima sessione, dal titolo "L'identificazione delle utenze irrigue e la gestione della contribuzione", vedrà impegnati il direttore generale del Consorzio Massimo Natalizio sulla gestione del servizio irriguo tra modalità operative attuali e future innovazioni per il controllo delle aree e dei prelievi, il Presidente dell'Anbi-Unione Regionale della Campania Vito Busillo sulle funzioni attuali e le prospettive future dei Consorzi di Bonifica in Campania, ed il direttore dell'area agraria del Consorzio della Capitanata Luigi Nardella sull'esperienza irrigua del suo Ente di appartenenza. Seguirà il punto di vista dell'utenza a cura dei consorziati del Sannio Alifano, prima di dare il via alla seconda sessione su "Il telerilevamento da satellite come strumento di supporto alla gestione irrigua", di cui parleranno il responsabile scientifico del progetto Irrisat Guido D'Urso, relatore sulle esperienze in Campania ed in Europa, il rappresentante dell'Ariespace srl di Napoli Carlo De Michele che parlerà del caso di studio del Consorzio del Sannio Alifano con l'identificazione delle aree irrigate, e le conclusioni affidate all'assessore all'Agricoltura della Regione Campania Daniela Nugnes. La terza ed ultima sessione vedrà una tavola rotonda sugli spunti offerti dalle prime due sessioni di lavoro, con la compilazione e la raccolta dei questionari, a cura di Filippo Altobelli dell'Inea, prima della discussione e delle conclusioni finali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell'acqua, workshop a Piedimonte

CasertaNews è in caricamento