menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
072522_papa_francesco_videomessaggio

072522_papa_francesco_videomessaggio

Idee Expo verso la Carta di Milano, Papa Francesco: 'Ricordiamoci che la radice di tutti i mali e' liniquita'

(Milano) Nel corso della giornata dedicata alle Idee di Expo, che si è svolto ieri sabato 7 febbraio a Milano, negli spazi dell'Hangar Bicocca, Papa Francesco ha rivolto al pubblico un videomessaggio in cui ha denunciato lo spreco, il consumo...

(Milano) Nel corso della giornata dedicata alle Idee di Expo, che si è svolto ieri sabato 7 febbraio a Milano, negli spazi dell'Hangar Bicocca, Papa Francesco ha rivolto al pubblico un videomessaggio in cui ha denunciato lo spreco, il consumo eccessivo e la iniquità diffusa nel mondo. Nel suo intervento il Papa ha ricordato che "la prima preoccupazione deve essere la persona, quanti mancano del cibo quotidiano e hanno smesso di pensare alla vita, ai rapporti familiari e sociali, e lottano solo per la sopravvivenza". Ha poi citato San Giovanni Paolo II che condannò il "paradosso dell'abbondanza" secondo il quale "c'è cibo per tutti, ma non tutti possono mangiare, mentre lo spreco, lo scarto, il consumo eccessivo e l'uso di alimenti per altri fini sono davanti ai nostri occhi".
E continua: "Abbiate uno sguardo e un cuore orientati non a un pragmatismo emergenziale che si rivela come proposta sempre provvisoria, ma a un orientamento deciso nel risolvere le cause strutturali della povertà. Ricordiamoci che la radice di tutti i mali è l'iniquità". L'invito del Papa è rivolto a tutti: "Da dove deve partire una politica economica sana? Su cosa si impegna un politico autentico? Quali sono i pilastri di chi amministra la cosa pubblica? La risposta è precisa: la dignità della persona umana e il bene comune". E non dimentica il rispetto nei confronti della Terra, atteggiamento che deve essere esteso a tutti: "La Terra, che è madre per tutti, chiede rispetto e non violenza. Dobbiamo riportarla ai nostri figli migliorata, custodita. L'atteggiamento della custodia - ricorda il Pontefice - non è un impegno esclusivo dei cristiani, riguarda tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento