Ambiente

A Posillipo vademecum contro gli sporcaccioni

Napoli - E' partita dal Bagno Elena a Posillipo la campagna contro il sacchetto selvaggio e gli incivili a Napoli e Provincia soprattutto dopo le ultime vicende indegna avvenute ad Ischia ad opera di professionisti, avvocati e professori...

071305_campagna

E' partita dal Bagno Elena a Posillipo la campagna contro il sacchetto selvaggio e gli incivili a Napoli e Provincia soprattutto dopo le ultime vicende indegna avvenute ad Ischia ad opera di professionisti, avvocati e professori universitari.
Mario Morra, titolare del lido balneare ha presentato infatti un vademecum contro gli "sporcaccioni" realizzato con i Verdi Ecologisti che ha distribuito ai bagnanti ed affisso sui raccoglitori dei rifiuti e per la raccolta differenziata. Come è emerso dalle ultime vicende di cronaca ischitana gli incivili appartengono anche alla cosiddetta Napoli bene.
"Vogliamo dare il buon esempio - spiega Mario Morra del Bagno Elena - per i nostri concittadini e clienti ma soprattutto per dare una immagine diversa della città. Per me è inspiegabile che tanti napoletani sporcano la città senza alcun ritegno e amore innanzitutto verso loro stessi.

Sul volantino sono segnalati 4 piccoli gesti per cambiare il volto di Napoli. Da quello di non gettare i mozziconi di sigarette in spiaggia o per terra o quello di non smaltire i sacchetti di spazzatura durante la giornata e fuori dagli orari consentiti. Sono già in tanti i locali che stanno aderendo da Sorbillo fino al Caffè Gambrinus passando per l' Unipan."I napoletani incivili - spiega il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - purtroppo sono tantissimi e assieme al cattivo funzionamento del sistema di raccolta e smaltimento rifiuti delle aziende comunali rappresentano uno dei problemi più gravi della città. Abbiamo calcolato che un napoletano su tre non rispetta l' orario in cui si devono gettare i rifiuti ed 9 fumatori su 10 si liberano delle "cicche" delle sigarette gettandole per strada o peggio nei tombini che spesso si otturano anche per questo motivo. Noi vogliamo multe severissime di 1000 euro contro gli incivili o in alternativa il pubblico ludibrio con il proprio nome pubblicato sul sito del comune e l' obbligo di indossare un braccialetto della "vergogna" con su scritto: " sono uno sporcaccione pentito".
"Abbiamo anche intenzione di affiggere nei prossimi week end dei volantini specifici contro gli sporcaccioni dell' amore. Ogni giorno ed in particolare nei week end il Virgiliano è infatti pieno di giornali, preservativi usati e altri rifiuti utilizzati da coloro che durante la serata hanno fatto sesso. Non capiamo perchè debbano gettare il "frutto del loro amore" a terra rendendo indecente il percorso a piedi. Anche per questo è urgente che il comune realizzi un parco dell' amore che eviti questo sudiciume".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Posillipo vademecum contro gli sporcaccioni

CasertaNews è in caricamento