Domenica, 16 Maggio 2021
Ambiente

Bonifica di Lo Uttaro, Cgil Caserta raccoglie firme

Caserta - Una nuova importante raccolta firme, a favore della bonifica di Lo Uttaro ed alla sua riqualificazione ambientale e territoriale, sarà attivata oggi, 9 giugno, su tutto il territorio provinciale, dalla Cgil di Caserta, in sinergia con...

Una nuova importante raccolta firme, a favore della bonifica di Lo Uttaro ed alla sua riqualificazione ambientale e territoriale, sarà attivata oggi, 9 giugno, su tutto il territorio provinciale, dalla Cgil di Caserta, in sinergia con numerose associazioni del territorio. Alla base di tale iniziativa c'è la necessità di rendere i cittadini consapevoli della minaccia che già da troppo tempo incombe sulla propria salute e su quella dei propri figli, a causa di un sito, Lo Uttaro, appunto, che, martoriato dal malaffare dei rifiuti, si presenta come una discarica in attesa di bonifica, un vero e proprio scempio per il territorio casertano. La storia di Lo Uttaro è troppo nota per essere raccontata ancora, ma forse vale la pena richiamare l'ultima vicenda che sta interessando quest'area. Mentre nei comuni intorno alla ex discarica Lo Uttaro, non ancora bonificata, continua a registrarsi un tasso di morte per cancro che sembra ben superiore alla media nazionale e molti bambini si ammalano di leucemia, una nuova minaccia pende sul territorio. Si tratta dell'autorizzazione alla ditta New Ecology ad operare in zona Lo Uttaro, rilasciata dalla regione Campania. New Ecology è un'industria definita "insalubre" di prima classe. Dovrebbe, per legge, essere ubicata lontano dai centri abitati. Invece allo stato attuale sorge nel punto in cui si toccano i confini di quattro città, in un'area dove dovrà sorgere il nuovo Policlinico, un'azienda "Vera" che darà lavoro a molte centinaia di persone. L'insediamento di New Ecology, quindi, minaccia anche l'apertura del nuovo policlinico. Un forte no, quindi, a New Ecology, e un vigoroso si alla bonifica dell'area Lo Uttaro è ciò che si chiede ai cittadini con la raccolta firme che a Caserta, a partire dalla 10.00 di domani, nel largo S. Agostino, e per tutta la mattinata, sarà curata dalla Cgil. Sul territorio provinciale, contemporaneamente, in altre piazze, con lo stesso obiettivo, sarà operativa una grande unione di forze composta da AISLO - Caserta; Ambiente e Vita San Marco Evangelista; Associazione ADMO Campania Onlus; Associazione Il Girasole - San Nicola La Strada; Associazione Medici per L'ambiente; ISDE Caserta e ISDE Campania; Auser Caserta; Casa Rut; Suore Orsoline scm; Casa Zaccheo dei Padri Sacramentino - Caserta; Cgil Caserta; Cittadinanzattiva; ComEr, Comitato Bonifica Lo Uttaro; Comitato Casertano Acqua Bene Comune - Caserta; Comitato Cittadino "San Nicola La Strada Città Partecipata"; Coordinamento Associazioni Casertane; Co.As.Ca.; Endas - Caserta; Familyamo Caserta; GIT Banca Etica; Gruppo Iniziativa Territoriale di CE; Intesa Democratica - San Nicola L.S.; Istituto Superiore Scienze Religiose "San Pietro" - CE ; Italia Nostra - Sezione di Caserta; Legambiente Caserta; LIPU Campania; Lista Civica Insieme, San Nicola L.S.; Movimento Strada Nuova, San Nicola L.S.; OsservAzione - città di Caserta. Parrocchia di S. Augusto Vescovo-Caserta; Tenda di Abramo - Caserta; WWF Caserta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica di Lo Uttaro, Cgil Caserta raccoglie firme

CasertaNews è in caricamento