Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le ruspe radono al suolo le villette sul mare. De Luca: "Ora il governo ci ascolti" | SERVIZIO VIDEO

 

Giornata storica quella che stamane ha visto l'apertura dei cantieri sul lungomare di Castel Volturno, in località Bagnara, per l'abbattimento di sei villette abusive e due residui di lidi già erosi dal mare. Uno dei primi interventi previsti dal cd. Decreto Mezzogiorno ( Legge 91/2017), un protocollo d'intesa firmato dall’ex ministro dell’Interno Marco Minitti, dal governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e dal sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo

Un segnale importante per un Comune controverso come quello di Castel Volturno che cerca di rinascere abbandonando il simbolo del degrado che quei manufatti abusivi rappresentano. Un segnale positivo che ha visto la partecipazione del consigliere regionale Stefano Graziano, dell’europarlamentare Pina Picierno, del delegato della Procura di Santa Maria Capua Vetere (il maresciallo Alfredo Fusco in sostituzione del Procuratore Capo di Santa Maria Capua Vetere Antonietta Troncone)

Un grande impegno dell’amministrazione comunale castellana che fa parte di un percorso di risanamento integrale della città realizzato anche grazie ai provvedimenti speciali contenuti nella Legge Regionale 58/2018 fortemente voluta dal Consigliere Regionale Gennaro Oliviero a seguito delle numerose istanze mosse dal Comune di Castel Volturno che consente un'erogazione da parte della Regione Campania di un milione di euro da impiegare in opere o servizi di pubblica utilità. 

Il sindaco Dimitri Russo ha ringraziato pubblicamente Oliviero non celando una grande soddisfazione per aver intrapreso un piccolo passo verso una grande opera di bonifica del Litorale Domizio Flegreo. “Si ha paura quando si pronuncia il nome di Castel Volturno - ha affermato l'assessore ai Lavori Pubblici e Sviluppo Economico, Peppe Scialla - ma stiamo invertendo la tendenza cercando di cambiare questa percezione negativa. La giornata di oggi è il primo passo: non stiamo procedendo solo per demolire ma anche per riqualificare. Ci siamo addentrati in un percorso virtuoso che è stato pensato dal Governatore De Luca e che ha portato alla formulazione del cd. Masterplan Litorale Domizio Flegreo. Se infatti la Regione sta investendo centinaia di milioni di euro per il Litorale Domizio Flegreo noi non possiamo consentire che questi investimenti portino allo spettacolo di degrado offerto dalle ville abusive occupanti il demanio marittimo. Il loro abbattimento è finalizzato alla realizzazione di scogliere nei tratti di maggiore erosione con un intervento complessivo della città di Castel Volturno che vale 35 milioni di euro dove la Regione Campania ne ha anticipato 8 milioni”. Un entusiasmo contagioso condiviso dalle consigliere Pina Taurino e Rossella Raimondo e dagli assessori Francesco Pascale e Daniela Cenciotti.

“Ciò che accade stamattina nella località di Bagnara è quello che abbiamo auspicato per 20 anni e finalmente l’amministrazione comunale di Castel Volturno e la Regione Campania riescono a dare un segnale evidente di inversione di marcia" sostiene Marcello Giocondo, Presidente Regionale del Sindacato Balneari. E proprio questi ultimi sono stati protagonisti di un vivace ‘faccia a faccia’ col governatore Vincenzo De Luca, presente allo “spettacolo delle ruspe”, chiedendo interventi che possano favorire nuovi investimenti. Il presidente della Regione, dal canto suo, ha ribadito la strada che si vuole tracciare sul fronte degli abbattimenti: “In Campania si sono 80mila strutture abusive. Una parte non sono recuperabili, in primis quelle realizzate da imprese collegate alla camorra, e devono essere abbattute. Ma le altre possono essere recuperate e messe a disposizione delle famiglie che ne hanno bisogno. La nostra proposta è chiara: le acquisiamo al patrimonio pubblico, facciamo realizzare le opere primarie e vengano riutilizzate. Ora speriamo che il governo di ascolti. Se continuiamo a fare gli ambientalisti staremo fermi altri 30 anni”.

Potrebbe Interessarti

  • 23 ARRESTI Perquisite 17 aziende, la Finanza scopre il business milionario I VIDEO

  • "E' il diavolo". La rabbia della mamma della piccola Ginevra contro il papà casertano I VIDEO

  • Camion perde carico di auto in autostrada | IL VIDEO

  • 10 ARRESTI Fermata l'ascesa di Diana jr. "La droga ha invaso anche il regno dei Casalesi" I VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento