Il presidente della Camera Fico: "Non basta il governo, il vero cambiamento è culturale" | VIDEO

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

La Sala Chollet del 'Villaggio dei Ragazzi' di Maddaloni ha aperto le sue porte per la presentazione del libro del deputato Antonio Del Monaco del M5S: "Il Politomane. La Storia di Francesco". Ha preso parte alla presentazione il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, don Luigi Merola (fondatore dell’associazione 'A voce d' è criature’), l'avvovato Spina, il Procuratore Lepore, il Questore di Caserta Borrelli e le più alte cariche delle forze dell'ordine e della politica. 

Nel romanzo il tema è la malattia della politica ed il prototipo ne è il politomane. Un essere preda del disagio che come spiega l' autore "può sfociare in una vera e propria patologia di tipo psichiatrico dove alterna una forma di bipolaritá con segni maniacali nella gestione del potere ed una fase depressiva legata alla fobia e alla disperazione nel timore della perdita del potere. Il suo legame con la politica è di natura tossica, dipendente e nella sua tossicità il politomane vive il suo ruolo nel delirio di onnipotenza ricercando visibilità ad ogni costo attraverso la millanteria e manipolazione". 

Un rimedio prospettato è il seme del cambiamento. Il dibattito nasce dalla curiosità di capire come effettivamente possa attuarsi guardando a tre profili: il Governo, La Fede e l'Istruzione. La prima domanda posta da Del Monaco è al Presidente della Camera Roberto Fico se in una realtá politica odierna il cambiamento di una politica sana sia possibile. "Io credo - ha esordito -  che il cambiamento nel mondo sia sempre in atto perché siamo una società del mondo in trasformazione costante e lo testimonia l' avvento tecnologico, il diverso modo di comunicare o muoverci. Il punto è che non può bastare la Politica, il Governo di un Paese, un gruppo di cittadini o un' associazione. Il cambiamento più profondo è quello che si chiama cambiamento culturale. Difficile, lento, ma attuabile". 

Don Luigi Merola vede il cambiamento come "qualcosa che deve partire da ognuno singola persona. La  Chiesa può essere un salvagente secondo le parole di Papa Francesco anche se ha ancora difficoltá ad essere percepita cosí.Bisogna però contaminare in positivo il pensiero della gente anche con pochi perchè si ha bisogno di trascinatori e non di trascinati. In fin dei conti la Chiesa è venuta fuori solo da 12 uomini ed hanno fatto una rivoluzione! Ecco, bisogna iniziare una rivoluzione ogni giorno".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Il terribile impatto all'incrocio ripreso dalle telecamere | VIDEO

  • Video

    Il blitz di notte nelle case degli indagati | VIDEO

  • Video

    L'arresto dei pasticcieri di Zagaria | VIDEO

  • Video

    I finanzieri trovano il 'tesoro': 5 milioni di euro in contanti | VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento