Rischia di essere investito da 2 ladri in fuga | VIDEO

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Hanno tentato di investire un uomo che li ha aveva colti a rubare nelle automobili parcheggiate. E’ la drammatica scena ripresa dalle telecamere nella zona industriale di Marcianise. I due ladri sono giunti a bordo di una vecchia Ford: si sono avvicinati alle vetture parcheggiate ed hanno iniziato a forzare le portiere, raccogliendo quanto più potevano. Ad un certo punto, però, qualcuno ha dato l’allarme. “Ci sono i ladri, stanno rubando”. Un uomo esce da una delle tante aziende presenti in zona e prova a fermarli. I due ladri si rimettono in auto ed accelerano, tentando di investire l’uomo, proprietario di una delle auto colpite, che intanto si era messo in strada tentando di fermarli. “Poteva rimetterci la vita, maciullato dai due ladri in fuga” ha commentato desolato il sindaco Antonello Velardi. Un altro operaio è lì vicino, capisce che non ce la fa ad intervenire e si blocca. In un batter d'occhio i due se ne vanno. La Ford sparisce nelle strade dell'area industriale, diventa difficile rintracciarla.  "Vengono dagli accampamenti qui vicino, in dieci minuti possono arrivare a Gricignano o a Giugliano", dicono gli imprenditori. "Ci stanno massacrando, non ce la facciamo più. Anche di giorno, senza alcun timore. E' uno schifo, ci costringono ad andare via". E non c'entra nulla il razzismo. Sono ladri, punto. Italiani o stranieri, non cambia. Scene di (triste) vita quotidiana” è il commento laconico del primo cittadino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Tra le strade di Caserta spunta Rocky Balboa | VIDEO

  • Video

    Renzi da Caserta lancia la sfida: "Tra poco toccherà di nuovo a noi" | VIDEO

  • Video

    Elicotteri e unità cinofile per la retata contro il clan dei 'baby boss' | IL VIDEO

  • Video

    In 3mila in corteo per l'ex Canapificio. Aggrediti militanti Pd | VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento