Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Odissea pendolari, il viaggio tra autobus fantasma e pulmini abusivi | VIDEO

 

Ogni mattina esce di casa per recarsi a lavoro, scende per strada, attende alla fermata a Castel Volturno un autobus della Compagnia Trasporti Pubblici di Napoli (CTP) e non lo vede arrivare. Né qualche minuto dopo l'arrivo programmato né qualche ora dopo. 

Un'attesa inutile quella di Loredana Vitolo e di tanti suoi 'compagni di viaggio sventurati' che ogni mattina sperano che la tratta Castel Volturno-Campi Flegrei (M1B) sia attiva con l'amara scoperta che invece è stata sospesa. Pendolari che, nonostante siano in possesso di un regolare abbonamento, sono quindi costretti a misure alternative: auto private per i più fortunati e pulmini di serie B per gli altri. 

Infatti al modico costo di 1 euro attenti autisti figli dell'immigrazione caricano a bordo di autobus fatiscenti loro connazionali ed italiani  nella tratta Domiziana-Licola. Scontento generale, disagi, corse in nero oramai sono la regola. Oltre la tratta M1B la sospensione o il disservizio si estende anche alla tratta M1RB (Mondragone - Scampia), M2B (Mondragone - Aversa), T51 (Aversa-Pinetamare), C13T (Caserta-Napoli), M13 (Teverola-Napoli) linea questa filoviaria. 

Ben 28 autobus ogni mattina non lasciano il proprio deposito e molti autisti si ritrovano al loro interno ad inventarsi un modo per 'occupare il tempo' della mancata corsa. Un servizio trasporti che però la Regione Campania mette a disposizione dei viaggiatori. Il motivo dell’attuale situazione di caos riguarderebbe il mancato rinnovo del contratto a due ditte manutentrici degli autobus di linea: Impromat Snc addetta alla manutenzione dei bus del gruppo Manna, e Eurobus Srl, manutentrice dei bus del gruppo Mercedes. 

Entrambe le società sono aggiudicatarie di un regolare affido del servizio gestione e manutenzione dei mezzi di trasporto pubblico mediante gara d'appalto indetta dalla Regione Campania: Impromat Snc aggiudicataria definitiva, Eurobus Srl con affido temporaneo. La CTP, nonostante le denunce presentate dagli esasperati pendolari, non si pronuncia. Il caos dei trasporti pubblici continua.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento