Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sirene rompono il silenzio negli ospedali per l'omaggio ai medici | VIDEO

 

E' stato il grido delle sirene a rompere il silenzio negli ospedali del casertano. Dal Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta a Marcianise, da Maddaloni e fino ad Aversa, le forze dell'ordine hanno reso omaggio ai medici, agli infermieri ed al personale sanitario tutto impegnato nella dura battaglia al Coronavirus. 

Alle 11 le uniformi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e di una rappresentanza dei Corpi di Polizia Municipale della provincia hanno testimoniato la vicinanza e profonda gratitudine per l’enorme sforzo che le donne e gli uomini che lavorano negli ospedali della provincia e di tutt’Italia stanno compiendo in questi difficili momenti per tutelare la salute di tutti noi.

"Voglio ringraziare pubblicamente il Questore, i Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comando della Polizia Municipale di Caserta per la visita che ci hanno voluto dedicare stamattina - fa sapere il commissario del Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta Carmine Mariano - È importante in momenti come questi sentire la vicinanza, la collaborazione e l’affetto delle forze dell’ordine. Questa Azienda Ospedaliera sta producendo il massimo sforzo per essere all’altezza di fronteggiare una pandemia così grave. Ed è uno sforzo collettivo, che vede impegnati tutti, ognuno per il ruolo che gli compete e anche oltre. Come ho già sostenuto nella mia lettera aperta indirizzata ai dipendenti, ribadisco che dobbiamo offrire cura e speranza ai nostri concittadini, ma dobbiamo vincere la paura e sconfiggere il virus per continuare a vivere. La gradita presenza in Azienda ospedaliera delle forze dell’ordine, che ci hanno testimoniato la loro vicinanza, ci fa sentire più garantiti e ci conferma che non siamo soli in questa ardua lotta. Possiamo contare, come sempre, sull’appoggio di chi, non con un camice ma con un’altra divisa, si impegna allo stremo al nostro fianco".

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento