Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uomini della Dia nel regno di Letizia: ecco il tesoro dell'uomo del calcestruzzo del clan | VIDEO

 

La Dia di Napoli ha confiscato il tesoro da 100 milioni ad Alfonso Letizia, 75enne, imprenditore attivo in particolare nel settore della produzione e della vendita del calcestruzzo. Le indagini svolte dalla Dia hanno consentito non solo di ricostruire il suo reale assetto patrimoniale, ma anche di delineare la sua “pericolosità qualificata”, derivante dai rapporti emersi con il clan dei Casalesi, fazione Schiavone, nel delicato e strategico settore della produzione e fornitura del calcestruzzo.

Letizia era considerato il riferimento della famiglia Schiavone, poiché metteva stabilmente a disposizione dell’organizzazione i propri impianti di produzione del calcestruzzo e le proprie strutture societarie ottenendo, di contro, l’ingresso nel cartello delle aziende oligopoliste che l’associazione imponeva sui cantieri presenti nel mercato casertano.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento