Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Negozi di cannabis light sequestrati, l'ira del commerciante sui social | IL VIDEO

 

"Adesso Caserta grazie a questa maxi operazione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere si può ritenere una città in cui la camorra è stata sconfitta".

E' questo l'amaro messaggio affidato ad un video pubblicato sui social del titolare di Green Planet Grow Shop di Caserta, tra i tre negozi di cannabis light sequestrati su disposizione della Procura in seguito ad una sentenza della Cassazione che ha dichiarato illegale "la commefcializzazione di cannabis sativa" e di tutti i derivati delle infiorescenze. 

Il commerciante punta il dito contro la Procura che ha effettuato il sequestro e contro le modalità con cui è stato effettuato il blitz con "4 auto e 20 agenti inviati in negozi dove lavorano bravi ragazzi". Non sono mancate le polemiche, infine, contro il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, anch'egli finito nelle mire dell'esercente adirato. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento