Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 'miracolo' della chiesa riaperta dopo 39 anni rischia di fallire subito. Il vescovo affronta i 'dissensi' | VIDEO

 

Un mese fa il miracolo. Poi di nuovo le porte sono tornate sbarrate. È quanto sta succedendo nella chiesa di San Domenico di Aversa riaperta, dopo 39 anni, grazie all’associazione ‘I Normanni’ che hanno curato la ristrutturazione e la riapertura grazie a fondi privati. Dal 18 ottobre, giorno di inaugurazione in pompa magna, il portone d’ingresso è sempre chiuso ad eccezione di quando la domenica mattina viene celebrata la Messa. Una decisione duramente contestata dall’associazione ‘I Normann’ dalla Congrega dell’Arciconfraternita del Santissimo Rosario, che aveva in custodia la chiesa di San Domenico e che intanto è stata commissariata. E non solo. Sono tantissime le persone che vorrebbero visitare la chiesa rimasta chiusa dopo il danneggiamento verificatosi durante il terremoto del 23 novembre 1980. 

(si ringrazia Francesca Pagano per la collaborazione)

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento