Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guadagnano 3 milioni 'grazie' alla mareggiata che distrugge 435 imbarcazioni: incastrati dai video

 

Erano riusciti a creare un business milionario in seguito ad un evento drammatico avvenuto nel 2018. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri liguri che oggi hanno arrestato 8 persone, mentre ad una nona è stato notificato l’obbligo di dimora. Si tratta di 7 uomini e 2 donne, alcuni gravati da precedenti di polizia, tra cui imprenditori, avvocati e professionisti nel settore della nautica ritenuti a vario titolo coinvolti nel trasporto, stoccaggio, gestione e smaltimento illecito di rifiuti relativi alle imbarcazioni distrutte dalla mareggiata epocale che ha colpito la città di Rapallo il  29 e 30 ottobre 2018 allorquando 435 imbarcazioni vennero distrutte o affondat. Gli stessi avevano posto in essere un elaborato sistema di gestione illecita di rifiuti non curante del pericolo ambientale connesso all’inquinamento dello specchio acqueo di Rapallo e di due Siti di Interesse Regionale (S.I.R) nella Provincia di Massa Carrara, con un ricavo di oltre 3 milioni di euro, movimentando e gestendo circa 670 tonnellate di rifiuti non tracciati.  

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento