Colpaccio Volalto, per la panchina arriva uno dei più vincenti allenatori italiani

La società casertana ingaggia coach Giuseppe Cuccarini, ex tecnico di Israele

Giuseppe Cuccarini

La Volalto 2.0 si affida ad uno dei più grandi e vincenti allenatori italiani di tutti i tempi: Giuseppe Cuccarini. Colpaccio è dire poco per la panchina messo a segno dal presidente Nicola Turco che riesce a convincere coach Cuccarini riportandolo in Italia, un allenatore che fa parlare semplicemente la carriera e il palmares. 

Ha vinto dovunque sia stato. Dal 2017 fino ad oggi è stato l’allenatore della Nazionale di Israele, ma ora ha deciso di ‘lanciarsi’ nuovamente in un’avventura di club, convinto dagli eccezionali progetti della società rosanero. Dicevamo, Giuseppe Cuccarini ha vinto qualsiasi cosa: una Coppa Cev nel 2000, e nello stesso anno anche la Coppa Italia di A1. Nel 2002 alza al cielo lo Scudetto (sempre con la Foppapedretti Bergamo). E non poteva farsi mancare Coppa e Campionato anche in Turchia con la società della Eczacibasi Zentiva Istanbul. Ha allenato sia squadre maschili che femminili, ma praticamente sempre in A1. E’ stato a Perugia, Matera, Reggio Calabria, Bergamo, Vicenza, Jesi, Tortolì (in Sardegna), Sassuolo e quindi Modena. Quindi è partito il suo tour in giro per il mondo: è stato con la squadra azera del Baku prima di accettare le lusinghe della formazione polacca del Kps Chemik Police. Fino alla chiamata della Nazionale israeliana che lo ha scelto per insegnare pallavolo in un contesto difficile nel quale però il volley è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento