Aggressione ai 'rivali' di Forlì, 10 Daspo ai tifosi della Juvecaserta

Otto sono recidivi: in totale 69 anni di divieto di assistere alle partite

La Polizia di Stato di Caserta ha dato esecuzione a dieci provvedimenti della misura di prevenzione atipica del Divieto di accesso a manifestazioni sportive (Daspo) emessi, sulla base delle attività istruite dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Caserta, a carico di altrettanti tifosi della Juvecaserta.

Gli episodi contestati si riferiscono all’incontro di basket Juvecaserta - Pallacanestro Forlì, tenutosi il 2 febbraio 2020 presso il Palamaggiò, valevole per il campionato di Serie A2. Nella circostanza, già in occasione dell’arrivo dei tifosi ospiti forlivesi presso l’impianto sportivo un nutrito gruppo di ultras casertani tentò un’aggressione ai danni della tifoseria ospite. Analoghi tentativi di assalto furono poi posti in essere all’interno dell’impianto, nel corso dell’incontro, così come al termine, nel perimetro esterno del Palamaggiò. Tali intenti vennero scongiurati solo grazie all’intervento tempestivo del personale delle Forze di Polizia in servizio di ordine pubblico.

All’esito delle attività di indagine immediatamente intraprese dagli investigatori della Polizia di Stato sono stati identificati e deferiti all’Autorità giudiziaria i dieci ultras destinatari dei provvedimenti di Divieto di accesso a manifestazioni sportive. Considerata la gravità dei fatti contestati e, in particolar modo, la pericolosità sociale di tra questi (tra cui otto recidivi) i periodi di interdizione dagli impianti sportivi comminati dal Questore della Provincia di Caserta, così come previsto dalla normativa vigente, sono stati da un massimo di dieci anni ad un minimo di tre. Nei confronti di nove destinatari del Daspo è stata inoltre applicata, per la stessa durata, l’ulteriore prescrizione dell’obbligo di presentazione all’Autorità di Polizia in concomitanza con gli incontri sportivi.

Elenco delle persone sottoposte a Daspo

L.E. – 10 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 2 Daspo);

M.A. – 10 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 2 Daspo);

S.L. – 10 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 2 Daspo);

L.A. – 7 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 1 Daspo);

D.A.P. – 6 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 1 Daspo);

G.D. – 6 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 1 Daspo);

I.A. – 6 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 1 Daspo);

P.A. – 6 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (già destinatario di 1 Daspo);

D.T.B. – 5 anni con prescrizione dell’obbligo di firma (non recidivo, con precedenti);

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A.F. – 3 anni (incensurato).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento